Serie A

POWERED BY SPORT.IT

Milan - Juventus è molto più di una semplice partita di calcio, è una vera e propria sfida nella sfida, un confronto a tutto campo tra le due squadre più vincenti del calcio italiano.

Milan - Juve, la storia

Milan - Juventus è molto più di una semplice partita di calcio, è una vera e propria sfida nella sfida, un confronto a tutto campo tra le due squadre più vincenti del calcio italiano.

sport,calcio,milan,inter,san siro   Milan - Juventus è molto più di una semplice partita di calcio, è una vera e propria sfida nella sfida, un confronto a tutto campo tra le due squadre più vincenti del calcio italiano. Basta dare un'occhiata ai numeri infatti per rendersi immediatamente conto come nessun'altra società nel nostro Pese possa vantare un palmares degno di queste due regine.

41 scudetti complessivi (27 Juventus, 16 Milan), 8 Coppe dei Campioni (6 Milan, 2 Juventus), 5 Coppe Intercontinentali (2 Juventus, 3 Milan), per non parlare di tutti gli altri trofei vinti in oltre cento anni di storia.

Se poi restringiamo l'analisi solamente al decennio appena trascorso ecco che il paragone con qualsiasi altra squadra italiana diventa a dir poco imbarazzante.

Ma il prestigio e l'importanza di questa "classica" va ben oltre il semplice conteggio dei trofei conquistati, Milan - Juventus infatti è soprattutto una sfida di cuore, paragonabile per intensità solo ad una stracittadina.

La prima volta che bianconeri e rossoneri si affrontarono in una gara ufficiale fu nel 1901 il 28 Aprile a Torino sul campo di Piazza d'Armi. La partita era valida come semifinale secca del quarto campionato italiano. Vinse il Milan per 3-2 grazie alla doppietta di Negretti e alla rete di Kilpin, che in seguito conquistò anche il suo primo scudetto a spese del Genoa.

Da allora in campionato, milanesi e torinesi si sono incontrati per ben 161 volte (58 successi dei bianconeri contro i 51 dei rossoneri).

Spesso dall'esito di questa sfida è dipeso il destino del campionato. Nella stagione 1936-37 una Juventus in profonda crisi di gioco e risultati andò incredibilmente a vincere a San Siro per 4 a 3 spezzando così i sogni di gloria dei rossoneri che vennero superati e poi battuti sul finale di stagione dal Bologna.

Un altro episodio simile, ma a parti invertite, si verificò nel 1947, quando la Juventus capolista perdendo in casa per 5 a 0 fu costretta ad abbandonare ogni speranza di scudetto, andato poi agli odiatissimi cugini granata. Come dire, oltre al danno la beffa.

Il risultato più clamoroso di questa sfida infinità però è senza dubbio l'umiliante 6 a 1 che i bianconeri inflissero al Milan di Arrigo Sacchi il 6 Aprile 1997. Era la ventesima giornata, la Juventus era prima in classifica e attraversava un momento di grande forma, il Milan invece dopo l'avvicendamento in panchina tra Tabarez e Sacchi faticava a mantenere il passo delle prime.

I pronostici erano tutti a favore dei bianconeri, che quell'anno avrebbero vinto anche lo scudetto. Nonostante l'assenza di due pedine fondamentali come Demetrio Albertini, sacrificato per la causa della Nazionale e George Weah, impegnato con la sua nazionale, l'ex commissario tecnico tenne ugualmente Roberto Baggio in panchina, scatenando l'ira dei tifosi. Marcello Lippi invece mise in campo la formazione al completo. Al termine del primo tempo i bianconeri erano già in vantaggio per 2 a 0 grazie alla rete di Jugovic e ad un rigore trasformato da Zidane.
  • storia

    |
  • juventus

    |
  • milan

 

I MIGLIORI 11 DELLA 3esima GIORNATA

I MIGLIORI 11 DELLA 37esima GIORNATA
Num Nome Ruolo   Squadra Ultimo Voto
1 rafael d.a. por   verona 10
2 danilo dif   udinese 10
3 rugani dif   empoli 10
4 gentiletti dif   lazio 7
5 florenzi cen   roma 11
6 ionita cen   verona 10
7 kovacic cen   inter 10
8 kurtic cen   fiorentina 10
9 cassano att   parma 14
10 coda m. att   parma 11,5
11 tevez att   juventus 10,5
 
SCHEDE CORRELATE

ADV

NEWS

 

VAI A TUTTE LE NEWS >
CERCA SCHEDE
INFO QUOTE Scommesse