basket>nbaRisultati e Classifiche

Nba: vincono Cleveland, Golden State e Boston. Belinelli ko all'overtime

I Cavs battono Sacramento 101-95, Durant non fa rimpiangere Curry nel 101-87 su Charlotte. Non bastano i 12 punti dell'azzurro per Atlanta

LeBron James - Stopframe Youtube

09:58 - 7 Dicembre 2017
Nottata ricca di match in Nba, con le grandi che non sbagliano: vince Cleveland, che regola 101-95 Sacramento con protagonista LeBron, che tocca quota 32 punti e sfiora la tripla, ottenuta invece da Kevin Durant (35 con 10 assist e 11 rimbalzi) nel 101-87 di Golden State a Charlotte senza Curry. Bene anche Boston, 97-90 contro Dallas, mentre non bastano i 12 punti di Marco Belinelli: Atlanta perde 110-106 all'overtime ad Orlando contro i Magic.
 
Alla Quicken Loans Arena, le cose non si mettono inizialmente bene per i Cavs: Sacramento, infatti, si aggiudica i primi due parziali, arrivando a condurre 57-48 a metà partita. A quel punto, però, arriva la rimonta, e ad incidere sono il 28-17 dell'ultimo quarto, la doppia di Kevin Love (18 punti e 13 rimbalzi) ma, soprattutto, la splendida prestazione di LeBron James, che con 32 punti, 9 assist e 11 rimbalzi in poco più di 41 minuti regala la tredicesima vittoria di fila a Cleveland, che resta così in scia di Boston ad Est. Se LeBron sfiora la tripla, la ottiene, invece, uno straordinario Kevin Durant: Golden State ipoteca la pratica Charlotte già dopo 24 minuti (53-38 il parziale di metà gara) grazie ai 35 punti, 10 assist e 11 rimbalzi dell'ex OKC, che non fa rimpiangere le assenze di Curry e Green nel 101-87 finale degli Warriors sugli Hornets. Quinto successo consecutivo per Golden State, sempre secondo in Western Conference.
 
Non sbaglia nemmeno Boston, che al TD Garden regola 97-90 Dallas. Ottimo avvio dei Mavericks, avanti 57-47 all'intervallo, ma rimontati dai Celtics, tra cui spiccano le prestazioni di Irving (23 punti) e Tatum (doppia doppia con 17 punti e 10 rimbalzi), che permettono ai padroni di casa di tenere a distanza Cleveland. Brutta serata, invece, per Marco Belinelli: l'azzurro mette a referto 12 punti, un assist e 7 rimbalzi, ma Atlanta perde ad Orlando. Decisivo il 14-10 dell'overtime dopo il 96-96 dei tempi regolamentari, con gli Hawks avanti 52-44 dopo 24'. L'altra prestazione individuale mostruosa, oltre a quella di Kevin Durant, è di DeMarcus Cousins, che tocca addirittura quota 40 punti e 22 rimbalzi nel 123-114 dei Pelicans contro i Denver Nuggets a New Orleans.
 
Grande rimonta di Indiana contro Chicago: sotto di 16 punti all'intervallo, i Pacers vincono 98-96 soprattutto grazie ai 27 punti di Oladipo e ai 17 di Bogdanovic, mentre non bastano i 18 punti di Dunn ai Bulls. Vincono anche i Knics, che ritrovano Porzingis (18 punti) e con anche Lee (24 punti) battono 99-88 i Memphis Grizzlies di Marc Gasol, che si ferma a quota 17. Vince anche Milwaukee, che grazie alla coppia Antetokounmpo-Bledsoe, rispettivamente 25 e 22 punti, regola 104-100 Detroit, a cui non basta la grande prestazione di Drummond, con 27 punti e soprattutto 20 rimbalzi. Non sbaglia neanche San Antonio: 117-105 contro Miami grazie ad una top 3 tutta targata Spurs, con Johnson, Waiters e Richardson, rispettivamente 25, 22 e 19 punti. Infine, successo esterno per Minnesota: i Timberwolves espugnano lo Staples Center di Los Angeles battendo i Clippers, a cui non bastano i 23 punti ciascuno di Rivers e Williams di fronte alla doppia doppia (21 con 12 rimbalzi) di Towns.

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli