calcio

Champions League, Galliani: "L'arbitro di Real-Juve è stato un cogl...."

L'ex amministratore rossonero tiferà Roma alle semifinali: "Liverpool? Dopo Istanbul non ho dormito per 3 mesi"

Adriano Galliani - Foto www.imagephotoagency.it

19:27 - 18 Aprile 2018

Adriano Galliani condanna l'arbitro inglese Oliver e ha già il biglietto in tasca per Roma-Liverpool. L'ex amministratore delegato rossonero ha detto la sua su quanto accaduto nel ritorno dei quarti di finale di Champions League tra blancos bianconeri: "La Juve meritava di vincere contro il Real. Quel rigore era dubbio, e poi è stato assurdo espellere Buffon: significa non capire la psicologia nel calcio - dice Galliani -. Insomma: questo arbitro è stato un cogl….". Parole forti quelle dell'attuale Senatore della Repubblica, che sa dai tempi del Milan quanto pesino i dettagli in una competizione come la Champions League. A proposito delle semifinali, Galliani non ha dubbi per chi farà il tifo: "Ieri sera ero a cena con l'amministratore delegato della Roma Umberto Gandini - rivela l'ex storico dirigente rossonero -. Il 2 maggio sarò all'Olimpico a vedere la partita con il Liverpool. Dopo 31 anni e mezzo di Milan io resto rossonero e in campionato siamo rivali, ma nelle competizioni internazionali siamo alleati. Chi porta punti, li porta a tutti. Ed è questo che ci consente di avere 4 squadre italiane in Champions League".

Galliani forse tiferà Roma anche perché l'avversario dei giallorossi è il Liverpool, che sconfisse il Milan nella finale di Istanbul 2005: "Non c'ho dormito per 3 mesi, non era mai successo nella storia della Coppa di perdere una finale dopo un vantaggio di 3-0 - conclude Galliani -. Quindi, forza Roma". "Certi amori non finiscono" direbbe un romanista doc come Antonello Venditti. Nel caso di Adriano Galliani, anche certe delusioni fanno ancora male a distanza di anni.

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli