calcio>champions leagueRisultati e Classifiche

Bayern: dopo il ko arriva l'esonero di Ancelotti

Manca l'ufficialità, ma il club bavarese ha deciso: l'allenatore è stato sollevato dall'incarico

Carlo Ancelotti e Karl-Heinz Rummenigge - Stopframe YouTube

15:42 - 28 Settembre 2017
Carlo Ancelotti non è più l'allenatore del Bayern Monaco. O almeno non è più parte del progetto societario. La decisione è arrivata nella giornata odierna dopo il ko in Champions League contro il PSG di NeymarCavani Mbappé, che pare aver ridato serenità alla coppia d'oro dopo la lite per i rigori. Un 3-0 secco che è stato letale al tecnico italiano, esonerato a meno di 24 ore dalla sconfitta e che ora diventa però ha già fatto drizzare le antenne a molti club che farebbero carte false pur di vederlo sulle loro panchine.
 
I malumori all'interno del club bavarese erano già presenti a inizio anno, con un cda diviso sulla conferma del tecnico italiano. Con gli ultimi risultati, il pareggio col Wolfsburg in campionato e la sconfitta col PSG in Champions, i dissapori con alcune frange della tifoseria e con qualche giocatore, anche i sostenitori di Ancelotti nei vertici del Bayern hanno cambiato idea votando per l'esonero. Tra i possibili sostituti di Ancelotti il nome più gettonato è quello di Thomas Tuchel, ex allenatore del Borussia Dortmund, nonostante le perplessità riguardo alla difficoltà di gestire una personalità tanto focosa. Hoeness spinge sempre per rimandare la separazione da Ancelotti a fine stagione, per poter poi mettere sotto contratto Julian Nagelsmann, il 30enne allenatore dell’Hoffenheim, con il quale pare essere già d'accordo. In caso arrivasse l'esonero istantaneo invece di addio immediato i possibili traghettatori fino a fine stagione potrebbero essere SagnolMark Van Bommel o Fink, ex campione d'Europa e del mondo col Bayern nel 2001, che potrebbe liberarsi serenamente dall'Austria Vienna.

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli