calcio>champions leagueRisultati e Classifiche

Serie A, carica Gattuso: "Se vogliamo la Champions non possiamo sbagliare niente"

L'allenatore dei rossoneri sull'esclusione di Kalinic: "In allenamento voglio vedere grande voglia"

Gennaro Gattuso in panchina contro l'Arsenal - Foto www.imagephotoagency.it

19:29 - 18 Marzo 2018

Rino Gattuso sta trascinando il Milan verso un obiettivo che tre mesi fa sembrava impossibile: la qualificazione alla prossima Champions League. I suoi ragazzi hanno battuto il Chievo 3-2 a San Siro, ottenendo la quarta vittoria di fila in campionato di fronte ai propri tifosi: "Sapevamo che avremmo fatto fatica. Qualche giocatore non è al 100%, ma ho la disponibilità dei ragazzi - spiega il tecnico - Siamo stati bravi a reagire, ma abbiamo sbagliato tantissimo in uscita e siamo stati lunghi. Ci è andata bene. Due giorni e mezzo di riposo faranno bene ai miei giocatori". La squadra non ha risentito psicologicamente dell'eliminazione contro l'Arsenal negli ottavi di Europa League: a cavallo delle due partite contro la squadra di Wenger, infatti, i rossoneri hanno conquistato 6 punti, entrambi arrivati grazie al gol decisivo di André Silva: "Il ragazzo andrà in Nazionale e speriamo riesca a trovare la porta anche lì. Ha grande voglia, anche troppa - continua Rino - È un grandissimo professionista e ha talento. André ha ancora grandi margini di miglioramento".

Gattuso ha deciso di giocarsi il tutto per tutto inserendo proprio il portoghese al posto di Borini, dopo il pareggio di Cutrone: "Se vogliamo andare in Champions dobbiamo rischiare. Non possiamo sbagliare niente: anche un pareggio è come un passo falso - spiega l'allenatore rossonero - Non siamo brillantissimi, ma i ragazzi hanno messo in campo molta voglia e veemenza". Un atteggiamento ben diverso da quello di Kalinic, escluso a sorpresa dai convocati: "I ragazzi sanno che hanno a disposizione il mio cuore, ma durante gli allenamenti voglio vedere grande voglia: se non la vedo con me non si va d’accordo - dice il tecnico - Non rompo le scatole, ma sul campo voglio grande impegno. Chi non si allena bene resta a casa. Però è tutto passato, domani è un altro giorno. In questo momento mi servono tutti i ragazzi". Dopo la sosta i rossoneri affronteranno Juventus e Inter, Gattuso però non sembra preoccupato: "È da due mesi che ci stiamo giocando qualcosa di importante. Tutte le sfide sono fondamentali. In questo momento abbiamo solo bisogno di riposo".

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli