calcio

Coppa Italia, Milan-Juve: Marchisio alza il trofeo e 'saluta'

Buffon ha ceduto al compagno di squadra l'onore di sollevare la coppa. Il Principino vicino all'addio ai bianconeri

Claudio Marchisio - Foto www.imagephotoagency.it

16:16 - 10 Maggio 2018

Minuto 87 della finale di Coppa Italia: la Juventus è in vantaggio 4-0 sul Milan allo Stadio Olimpico di Roma. Esce Miralem Pjanic, autore di una prestazione strepitosa, al suo posto entra Claudio Marchisio, protagonista nell'ultima giornata di campionato contro il Bologna (3-1 all'Allianz Stadium). Il triplice fischio finale dell'arbitro Damato consegna la Juventus alla storia e al 'Principino' il suo 14esimo trofeo in carriera, in una delle stagioni più difficili da quando indossa i colori bianconeri.

A sorprendere tutti è il gesto di Gigi Buffon al momento della premiazione: il numero uno bianconero prende la medaglia e si unisce ai suoi compagni di squadra. Di fianco a Maria Elisabetta Alberti Casellati restano Claudio Marchisio e Andrea Barzagli: ed è proprio il Principino a ricevere dalle mani del presidente del Senato il trofeo che Gigi ha deciso gentilmente di non alzare (il numero uno bianconero 'ripiegherà' comunque sulla coppa dello scudetto, che verrà sollevata domenica 20 all'Allianz Stadium dopo Juventus-Verona). Un bel gesto con cui Gigi ha voluto ringraziare il numero 8 bianconero, che negli ultimi 2 anni ha potuto giocare poco a causa del brutto infortunio al ginocchio e che proprio per questo è sempre più vicino a salutare la Juve. Il contratto che lo lega ai bianconeri è in scadenza quest'estate e il suo futuro potrebbe essere in MLS, sponda New York City, dove ha militato anche l'ex compagno di reparto Andrea Pirlo. Dopo 10 stagioni il 'Principino' è pronto a cambiare casa, ma quella in cui è cresciuta fin da ragazzino, esperienza all'Empoli a parte (stagione 2007-08), non la dimenticherà mai.

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli