calcio

Derby, Sheva-Tassotti: "Sfida da grandi emozioni"

Passata la settimana di qualificazioni mondiali, ritorna la serie A con il Derby della Madonnina

Shevchenko ct dell'Ucraina - Stopframe Youtube

12:54 - 12 Ottobre 2017
Sono reduci dalla sconfitta contro la Croazia, che ha negato l'accesso all'Ucraina al Mondiale di Russia 2018. Non hanno mai giocato insieme nel Milan, ma uno ha allenato l'altro. Sono Andriy Schevchenko e Mauro Tassotti, rispettivamente Ct della nazionale ucraina e vice. "Ci saranno tanti gol, certe partite si giocano ad occhi chiusi". Il loro derby preferito? La finale di Champions League del 2003. E come dargli torto.
 
"È una festa, i tifosi vanno insieme allo stadio” e Tassotti di derby ne ha giocati sia da calciatore che da vice-allenatore. Berlusconi e Moratti non ci sono più "Sono cambiate tante cose nei due club, ci vuole tempo per tornare a certi livelli. Comunque i nuovi dirigenti del Milan stanno facendo un buon lavoro, hanno riportato entusiasmo con un mercato spumeggiante e non è poco". Sulle due squadre "L’Inter aveva un organico molto forte già nella stagione passata e non si capiva la stranezza di un rendimento oscillante. Adesso Luciano, che è un tecnico di grande esperienza, ha portato maggiore solidità. Rispetto al Milan, l’Inter ha il vantaggio di aver inserito pochi nomi, ma credo sia successo proprio perché non c’era bisogno di molti ritocchi". Sheva aggiunge "È una squadra in costruzione, un leader va ancora definito. Ma all’allenatore bisogna dare tempo" - e non ha dubbi sul percorso del Milan - "Torneranno al top, ci sono dei percorsi da fare. Credo che questo derby dia motivazioni forti a tutte e due le squadre, restare in zona Champions League è fondamentale". Da ottimo attaccante quale era, di centravanti se ne intende "Icardi è un capitano, un leader e un grande attaccante. Mi piace molto".

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli