calcio>europa leagueRisultati e Classifiche

Europa League: Mancini ai sedicesimi, solo pari per l'Arsenal

Kokorin regala l'1-1 in Norvegia contro il Rosenborg, 0-0 per i Gunners con la Stella Rossa in casa

Roberto Mancini - Foto www.imagephotoagency.it

23:28 - 2 Novembre 2017
Lo Zenit è ai sedicesimi di finale. In Norvegia, gli uomini di Mancini pareggiano al 94' e passano il turno. Ci pensa Kokorin a rispondere al vantaggio norvegese con il rigore di Bendtner. Obiettivo soltanto rimandato per l'Arsenal, che non va oltre lo 0-0 con la Stella Rossa all'Emirates Stadium. Crolla Rudi Garcia: Marsiglia battuto 1-0  dal Guimaraes, decide il gol di Hurtado all'80'. Aduriz tiene in corsa il Bilbao: 1-0 all'Ostersunds.
 
A Trondheim, la serata non comincia bene per gli uomini di Mancini: al 54', il Rosenborg passa in vantaggio con il rigore di Bendtner, causato dal fallo di Mevlija su Adegbenro. Nel finale, però, arriva la zampata vincente del solito Kokorin, che trova l'1-1 all'ultimo minuto di recupero. Rete decisiva, perché per effetto del +6 e del vantaggio nei confronti diretti con i norvegesi, i russi sono matematicamente ai sedicesimi di finale. Vicina al passaggio del turno anche la Real Sociedad, che vince 3-0 a San Sebastian contro i macedoni del Vardar. Decidono Juanmi, De La Bella e Jon, con gli spagnoli a +5 sul Rosenborg nel Gruppo L. Qualificazione ottenuta, ma primo posto ancora non ufficialmente raggiunto dall'Arsenal, che spreca con Wilshere, fermato nel finale sulla linea e con una traversa al 36', e non va oltre lo 0-0 all'Emirates Stadium contro la Stella Rossa. La vittoria del Colonia per 5-2 contro il BATE, però, regala ai Gunners il primo match point: basterà un pareggio in Germania per vincere il Gruppo H.
 
Nel Gruppo G, match point messo a segno anche dalla Steaua Bucarest, che non va oltre l'1-1 in casa contro l'Hapoel Beer Sheva, ma vola ai sedicesimi. Coman, al 31', sfrutta l'indecisione della difesa israeliana e porta in vantaggio i suoi, qualificati nonostante il pareggio, dopo 6 minuti, di Sahar. Ininfluente, almeno per i romeni, la roboante vittoria del Viktoria Plzen contro il Lugano: serve una doppietta di Krmencik, intervallata dal momentaneo pareggio di Mariani, e le reti di Horava e Cermak per permettere ai cechi di battere 4-1 gli svizzeri e volare al secondo posto a quota 6.
 
Nel gruppo K, quello della Lazio, lo Zulte Waregem vince 2-0 in Olanda e inguaia il Vitesse: ci pensano Baudry dopo 3 minuti e Kaya nella ripresa a regalare il successo ai belgi, ora a -2 dal Nizza. Nel Gruppo J, si riaprono i giochi: Athletic Bilbao e Hertha Berlino, infatti, battono rispettivamente Ostersunds e Zorya. Al San Mamés, decide il colpo di testa di Aduriz, che porta i baschi a -2 dal primo posto degli svedesi. A Berlino, invece, ci pensa Selke, con una doppietta, a far salire i tedeschi a quota 4, a -3 dalla vetta. Seconda sconfitta, invece, per Rudi Garcia e il suo Marsiglia, battuto in Portogallo dal Guimaraes. A decidere la sfida, la rete all'80' di Hurtado. I francesi restano al secondo posto a quota 6, ma con sole due lunghezze di vantaggio sul Guimaraes e sul Konyaspor, che ottiene un buon punto in trasferta contro il Salisburgo, fermato sullo 0-0.

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli