calcio>europa leagueRisultati e Classifiche

Europa League: ufficiale, Milan senza coppe per un anno

La Uefa, sul suo sito, ha annunciato il provvedimento nei confronti del club rossonero, che non ha rispettato i parametri del Fair Play Finanziario

Marco Fassone, ad del Milan - Foto www.imagephotoagency.it

17:31 - 27 Giugno 2018
La tanto temuta stangata dell'Uefa nei confronti del Milan è arrivata. La Commissione Giudicante del massimo organo calcistico europeo ha inflitto alla società rossonera una pena pesantissima: un anno senza la partecipazione alle coppe europee. La squadra paga il non rispetto dei parametri del Fair Play Finanziario nel triennio 2014-2017 e la continuità aziendale non garantita, con il no di Yonghong Li a Commisso ultimo tassello di una telenovela dirigenziale che ha aggravato ulteriormente una situazione già di per sé critica per il club. Resta solo il ricorso al Tas di Losanna, da presentare entro dieci giorni, ma anche in quel caso le possibilità di uno sconto o la cancellazione della pena sono ben poche senza un futuro societario più solido.
 
"La camera giudicante dell'Organo di Controllo Finanziario per Club (CFCB), presieduta da José Narciso de Cunha Rodrigues - riporta l'Uefa sul sito ufficiale - ha deciso sul caso AC Milan dopo il rinvio del responsabile della camera riguardo la violazione delle norme del fair play finanziario, in particolare quella del pareggio di bilancio (break-even rule). La società non potrà partecipare alla prossima competizione Uefa per club a cui è qualificata nelle prossime due stagioni (una competizione nella stagione 2018/2019 o in quella 2019/2020, in caso di qualificazione). La società potrà presentare ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport. Le motivazioni della decisione verranno pubblicate su Uefa.com nel momento adatto".
 
A questo punto, diventa fondamentale la trattativa della cessione di una parte delle quote: dovrà essere conclusa, ed in tempo breve, per garantire la continuità aziendale ed avere maggiori chance a Losanna. Una proprietà solida, in grado di fornire garanzie sul risanamento del debito con Elliott, potrebbe convincere il Tas a rendere meno pesante la sentenza emessa oggi dall'Uefa.

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli