calcio>europa leagueRisultati e Classifiche

Napoli, Milik brucia le tappe: a febbraio il rientro in campo

L'attaccante polacco ha effettuato una visita di controllo a Villa Stuart che ha rassicurato Maurizio Sarri

L'esultanza di Milik - Foto www.imagephotoagency.it

17:48 - 11 Dicembre 2017
Il Napoli di Maurizio Sarri non sa più vincere. Dopo la sconfitta contro la Juventus in campionato e quella in Champions League contro il Feyenoord, gli azzurri non sono riusciti ad andare oltre lo 0-0 contro la Fiorentina nell'ultima giornata. Un problema di forma, quello del Napoli, che ha perso la brillantezza e la freschezza di inizio stagione, soprattutto in attacco dove MertensInsigne Callejon non riescono più ad essere incisivi. Per Maurizio Sarri, però, potrebbe presto arrivare una buona notizia dall'infermeria. Come comunicato dallo stesso Napoli attraverso una nota, infatti, l'attaccante polacco Arek Milik è stato sottoposto ad una visita a Villa Stuart, a Roma, per valutare l'evoluzione della sua convalescenza dopo l'intervento di ricostruzione del legamento crociato.
 
"Milik oggi a Villa Stuart: positivo l'esito della visita di controllo. La riabilitazione procede nel migliore dei modi", si legge. Per fine anno, dunque, il bomber azzurro potrebbe tornare ad allenarsi insieme con il gruppo, così da essere poi a disposizione dopo la sosta invernale e, soprattutto, essere titolare, vista la squalifica di Mertens, nel match di andata dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Lipsia. Non sarebbe da escludere, però, nemmeno l'ipotesi che il polacco possa invece essere ceduto in prestito nella sessione invernale del calciomercato per consentirgli di recuperare la forma migliore in tutta tranquillità, lontano dalle pressioni di una piazza in lotta per lo scudetto. In questo caso, Milik potrebbe essere 'girato' al Chievo Verona in cambio dell'arrivo anticipato di Roberto Inglese alla corte di Maurizio Sarri.

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli