calcio

Figc, elezioni: iniziata l'Assemblea di Lega Serie A. Oggi il nome

È l'ultimo giorno disponibile per presentare una propria candidatura, ma lo scenario è molto frammentato

Renzo Ulivieri. Foto www.imagephotoagency.it -

19:27 - 12 Gennaio 2018
Concluse le consultazioni con le altre componenti federali, la Lega Serie A si è riunita in assemblea poco prima delle 18 per affrontare il tema delle elezioni della Figc, a due giorni dal termine per la presentazione delle candidature. Sono assenti Roma e Benevento. I rappresentanti delle società di A hanno ascoltato nel pomeriggio i punti programmatici del candidato Gabriele Gravina. Nelle dichiarazioni odierne si parla di alleanze e convergenze, nessuno vuole sempre i soliti nomi ed unioni di convenienza.
 
È politica sotto tutti gli aspetti. L'elezioni del presidente della Figc si sta giocando su un piano di equilibri e appoggi.
"Emergono fratture" -ha detto Gravina riguardo alla Lega A- "Lo scenario è ben chiaro, è un gruppo di lavoro che racchiude i diversi animi e gli interessi da tempo frazionati della Lega A, che non riesce a fare sintesi: siamo in attesa di riscoprire la capacità della Lega di esercitare la propria leadership oltre che annunciarla continuamente".
 
Damiano Tommasi, presidente AIC"Se c'è un eventuale candidato unico credibile, disponibile ad accogliere la grande responsabilità di rilanciare il nostro movimento tutti noi dobbiamo appoggiarlo, sempre che sia credibile e metta il progetto sportivo al centro della discussione. Dopo domenica sarà complicato trovarne un altro". 
 
Nelle parole di Ulivieri, la summa di questo gioco di appoggi ed equilibri: "La Lega Serie A potrebbe presentare una sua candidatura. Mi hanno chiesto: 'Se ci fosse un candidato nostro, con l'appoggio dei dilettanti che fareste?'. Ho risposto che vorremmo vedere le persone, la loro capacità e affidabilità, non può essere solo un discorso di leghe".

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli