calcio

Lecce, vincono i tifosi: Chiricò fuori rosa

Frattura tra il giocatore e gli ultras, che non gli perdonano alcuni comportamenti passati. Il club: "Decisione atta a mantenere la serenità"

Cosimo Chiricò nella conferenza stampa di presentazione - Stopframe YouTube

11:30 - 14 Settembre 2018
Incredibile quanto accaduto a Lecce: Cosimo Chiricò è stato messo fuori rosa. Il giocatore dei giallorossi, ritenuto fondamentale da Fabio Liverani, non è più a disposizione del tecnico dei salentini. La causa della decisione è una frattura insanabile con il tifo organizzato della società pugliese, che non ha perdonato alcuni atteggiamenti del calciatore negli scorsi anni. Una contestazione avvenuta anche nei 13 minuti giocati dal calciatore nel match con la Salernitana, prima della sosta. Nel mirino anche il ds Meluso, responsabile della trattativa.
 
Tutto inizia nel 2013: il Lecce perde la finale Playoff di Serie C con il Carpi e viene organizzato un allenamento punitivo. Chiricò, però, non si presenta, disertando la seduta e scatenando le ire dei tifosi. Questo gesto, unito allo striscione contro i salentini impugnato ai tempi della sua esperienza con il Foggia, hanno reso il giocatore a dir poco inviso ai tifosi, che hanno più volte chiesto al tecnico Liverani di non schierarlo e al diretto interessato di togliersi la maglia. Alla fine, hanno vinto i sostenitori: il Lecce ha escluso Chiricò dalla rosa. "La società tutta ritiene opportuno, per preservare il clima di serenità e di unità con e tra gli stessi tifosi che è stato determinante nell'ultimo anno per raggiungere gli obiettivi prefissati, di non rendere disponibile il calciatore Chiricò", recita il comunicato del club salentino. Il giocatore, naturalmente, non è stato convocato per la sfida che il Lecce affronterà al Del Duca contro l'Ascoli, e non sarà più a disposizione di Liverani per il resto della stagione.

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli