calcio

Monza, Berlusconi vuole il 95% del club e Brocchi in panchina

L'ex presidente rossonero ha deciso di potenziare l'investimento, inizialmente fissato al 70% della società biancorossa

Silvio Berlusoni, ex presidente del Milan - Foto www.imagephotoagency.it

10:52 - 19 Settembre 2018

Silvio Berlusconi sta per prendere il Monza. Ma con una partecipazione del 95% e non del 70% come trapelato le scorse settimane. A confermarlo è proprio l’attuale patron del club di Serie C, Nicola Colombo, intervistato da Il Giorno: “Mi resterà il 5% delle azioni, avrei comunque avuto la minoranza delle quote, quindi a me tra cinque e trenta per cento cambia davvero poco”.

 

Il presidente biancorosso però vuole essere ancora parte attiva, almeno fino alla fine di questa stagione: “In campo sta andando una squadra forte che in questi anni abbiamo progettato con passione e sacrificio – spiega Colombo –. Anche domenica nella vittoria contro la FeralpiSalò si è visto che questo Monza può essere protagonista. Poi se la nuova proprietà farà dei correttivi per rafforzarci ulteriormente ben venga. Ma già così siamo molto competitivi”. 

 

La futura dirigenza si sta già muovendo per la panchina, l’idea è quella di affidarla a Christian Brocchi. In tribuna con la FeralpiSalò c’era un fedelissimo di Berlusconi: Filippo Galli, ex direttore del settore giovanile rossonero e papabile per un ruolo importante nel Monza che verrà. Lo stesso Adriano Galliani non ha voluto perdersi la partita, seguita in streaming: “Mi ha chiamato a fine partita per complimentarsi” ha confessato Colombo. 

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli