calcio

Psg-Stella Rossa truccata? La Uefa sapeva tutto

Nyon aveva avvisato la Procura finanziaria francese del rischio di combine. I serbi rischiano pesantissime sanzioni

Nasser Al-Khelaifi, presidente del Paris Saint Germain - Stopframe YouTube

16:01 - 14 Ottobre 2018

La Uefa sapeva del tentativo di combine riguardante Psg-Stella Rossa. Ecco l’ultima indiscrezione rilanciata dal quotidiano francese L’Equipe sul caso che sta facendo discutere e imbarazzare il calcio europeo. 

Il massimo organismo del calcio continentale aveva segnalato alla procura finanziaria francese un anomalo giro di scommesse sulla vittoria con 5 reti di scarto per i parigini. Cosa che poi si è avverata puntualmente e che ha insospettito le autorità transalpine: anche perché tra i vincitori ci sarebbe un dirigente dei serbi, che ha scommesso ben 5 milioni sulla sconfitta dei suoi. 

La polizia francese aveva provato a far chiarezza su un incontro tra un membro della dirigenza della Stella Rossa e il presidente del Psg Nasser Al-Khelaifi, senza trovare nessuno nell’hotel in cui i due si sarebbero dovuti trovare. A fine partita non sono state utili nemmeno le intercettazioni della persona che avrebbe intascato la somma. 

Se la vicenda trovasse conferma ci sarebbero conseguenze gravi sulla Champions League attualmente in corso, anche se non è ancora possibile quantificarle. Secondo Mattia Grassani, il legale del Napoli intervistato da Il Mattino, “Il Psg non rischia praticamente nulla mentre la Stella Rossa rischia l’impossibile. Come minimo immagino l’esclusione dalla competizione, poi andrà valutata l’eventuale pena da infliggere”.

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli