calcio

Rigore inesistente per il Manchester City, Sterling: "Errore mio, mi scuso con arbitro e avversari"

L'ex Liverpool parla di quanto è successo in occasione del rigore

Raheem Sterling - Foto www.imagephotoagency.it

14:12 - 8 Novembre 2018

Manchester City-Shakhtar Donetsk è finita 6-0 a favore della squadra di Guardiola, un match senza storia che ha manifestato la superiorità del club inglese nella quarta giornata di Champions League. La partita, però, è salita agli onori della cronaca mondiale per il 2-0, segnato da Gabriel Jesus su calcio di rigore. Un rigore assegnato in maniera inconcepibile dall'arbitro Kassai dopo che Sterling non ha trovato l'impatto col pallone al momento del tiro perché lo stesso esterno d'attacco inglese ha calciato il terreno senza essere toccato da alcun difensore ucraino.

Lo stesso Sterling, Nazionale inglese, ha ammesso come non ci sia stato alcun contatto: "Sono andato per calciare la palla e non so cosa sia successo dopo. Non credo di aver sentito un contatto. E' stato un mio errore che ho calciato il terreno. Mi scuso con l'arbitro e anche con lo Shakhtar Donetsk". Ci si attendeva forse un mea culpa in campo e per questo non sono mancati gli attacchi alla moralità dell'ex Liverpool ma il tecnico dello Shakthar, Fonseca, lo ha "perdonato": "Abbiamo perso perché loro sono nettamente meglio di noi, non ha senso dire nulla sul rigore dopo un match così".

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli