calcio

Serie A, Allegri rivela: "Mi voleva il Real Madrid"

Il tecnico della Juventus: "Mi ha chiamato Perez ma ho detto no"

Allegri festeggia con Howedes, Benatia e Khedira al fischio finale - Foto www.imagephotoagency.it

18:22 - 13 Giugno 2018
Clamorosa rivelazione di Massimiliano Allegri. Il tecnico della Juventus ha infatti confessato che Florentino Perez, presidente del Real Madrid lo ha chiamato per offrirgli la panchina del Real Madrid dopo l'addio di Zidane. Queste le parole del tecnico: "Ringrazio il presidente del Real per l'opportunità che mi ha concesso di essere preso in considerazione -spiega- Ma io avevo già dato la mia parola alla Juve che sarei rimasto e non era giusto cercare niente di diverso". Il livornese poi spiega la sua posizione: "Diciamo che la decisione di rimanere alla Juventus era già stata presa. Se dovessi andare via, il primo a saperlo sarà il Presidente oppure sarà lui a dirmi che vuole cambiare allenatore -concludendo poi- La squadra tutti gli anni si rinnova e ed è competitiva per vincere".
 
Allegri ha parlato della solidità dei bianconeri: "La Juventus è da quattro anni nelle prime d'Europa e quindi bisogna continuare a migliorare il percorso che abbiamo iniziato quattro anni fa e sono molto contento di farlo insieme al Presidente, insieme a Marotta a Paratici e a Nedved e a tutti quelli che lavorano nel club. La Juve è un club ambizioso e il Presidente ancora di più" Poi una battuta sul futuro di Higuain: "Spero che resti alla Juve, ma prima di saperlo definitivamente bisogna aspettare il Mondiale".
 
Il tecnico toscano ha poi raccontato come si aspetta la prossima stagione: "Abbiamo azzerato tutto ciò che è successo la scorsa stagione, ripartiamo da zero ma vogliamo lottare per scudetto e Champions LeagueNapoliInter e Roma saranno le nostre avversarie per lo scudetto, l'arrivo di Ancelotti al Napoli è un valore aggiunto ma perdiamo Sarri" conclude

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli