calcio

Serie A, Lazio: Milinkovic-Savic in partenza?

Il serbo è molto richiesto, la Juve aspetta una decisione

L'esultanza di Milinkovic-Savic dopo il gol al Torino - Foto www.imagephotoagency.it

21:23 - 8 Giugno 2018
Si sa che il Mondiale è l'occasione nella quale i giocatori si lasciano andare a dichiarazioni sul proprio futuro con più facilità. Non fa eccezione il fuoriclasse della Lazio, Milinkovic-Savic, che dal suo ritiro con la Serbia ha parlato con il portale Laziosiamonoi.it: "Cerco di rimanere concentrato -sipega- Ogni giorno leggo una cosa nuova su di me. Ovviamente sento la pressione addosso, ma so che ci dovrò convivere. Dopo il Mondiale deciderò dove continuare la mia carriera". Parole che aprono dunque ad un addio, che però potrebbe anche non dispiacere più di tanto a Lotito che sa di avere tra le mani un gioiello.
 
Il nodo, come spesso accade in queste trattative, è il prezzo del cartellino del giocatore. La sua stagione è stata ottima e il centrocampista si è distinto come uno degli uomini migliori della Serie A e per questo il suo valore è da equiparare a quello di un top player. La cifra minima è stata fissata in 100 milioni: per offerte inferiori la dirigenza bianconceleste non si siede nemmeno a trattare. La valutazione è importante, poche squadre possono permettersi di prendere in considerazione un acquisto così oneroso. In Italia forse solo la Juventus può avvicinarsi alla cifra (l'acquisto più oneroso di corso Galileo Ferraris rimane Higuain, pagato circa 90 milioni a De Laurentiis). I bianconeri però seguono una politica economica che non permette colpi di testa e da qui l'idea di Marotta di inserire contropartite tecniche per abbassare il prezzo finale. Questa strada però non piace a Lotito, che per ora aspetta per vedere, dopo il mondiale russo, chi si presenterà alla sua porta con i soldi in mano.

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli