calcio

Serie A, Milan: Fassone e l'idea del doppio stadio

L'a.d. dei rossoneri: "Juventus ancora lontana"

Marco Fassone, ad del Milan - Foto www.imagephotoagency.it

20:46 - 12 Giugno 2018
"Il Milan si affaccia adesso a un nuovo modello di cambiamento, che è estremamente faticoso. Fantastici per la Juventus i sette anni consecutivi di scudetti, ma un po' meno per il calcio italiano." Parole e musica di Marco Fassone, l'amministratore delegato dei rossoneri che è intervenuto a margine della presentazione del libro di Bellinazzo: La fine del calcio italiano. "Penso che Milan e Inter siano ancora lontane -ha continuato il dirigente-. La Juve ha lavorato benissimo in questi sette anni. Il delta di punti ci spaventa. C'è strada da fare, noi dobbiamo seguire ciò che hanno fatto loro".
 
Fassone poi rilancia una vecchia idea che era già del presidente Berlusconi, quella del doppio stadio: "Milano è pronta per avere due stadi. Stiamo facendo un'analisi, se convenga avere un nuovo stadio per il Milan o se sia meglio continuare con l'Inter a San Siro. L'Inter ha le idee più chiare, noi stiamo ragionando. Saremmo l'unica città in Europa ad avere due squadre e un solo stadio, ma dall'altra parte chi lascerà il Meazza deve pensarci bene, perché San Siro è San Siro. Grazie alla nuova normativa nel giro di 12/18 mesi si può iniziare a costruire: nel 2022-23 potrebbero esserci già alcune novità a Milano" ha chiosato l'amministratore delegato del Milan

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli