calcio>serie a>interRisultati e Classifiche

Coppa Italia: il Pordenone sfiora l'impresa, ma l'Inter va ai quarti

I ramarri resistono sullo 0-0 fino al 120', dal dischetto sbaglia Parodi e Nagatomo realizza

Spalletti e Colucci - Foto www.imagephotoagency.it

23:50 - 12 Dicembre 2017
Impresa sfiorata dal Pordenone. I ramarri resistono fino ai rigori contro l'Inter, ma vengono eliminati dai nerazzurri, che ora ai quarti affronteranno una tra Milan e Verona. Nel primo tempo, si concretizzano le paure di Luciano Spalletti paventate in conferenza stampa: l'entusiasmo del Pordenone esalta i ramarri e blocca i nerazzurri, che vanno vicini al gol con Karamoh, che si fa però sorprendere in uscita da Perilli. Al 31', la più grande occasione del primo tempo, ed è per il Pordenone: Magnaghi si gira su Skriniar e conclude con il mancino, Padelli è superato, ma il palo nega il soglio agli ospiti. L'Inter rprova a svegliarsi, ma è ancora il Pordenone a sfiorare il gol con il destro di Lulli alto sopra la traversa. L'Inter prova a rispondere ancora con Karamoh, lanciato solo davanti a Perilli da Cancelo, ma il francese conclude malamente.
 
Nella ripresa, Spalletti inserisce Brozovic, che rileva un Pinamonti in grande difficoltà. Il secondo tempo + molto più movimentato: l'Inter sfiora il gol prima con Gagliardini, poi ancora con il croato, ma in entrambi i casi la conclusione finisce a lato. Subito dopo, Pordenone vicino al gol: Miguel Angel conclude sugli sviluppi di un corner e la sfera, deviata da Gagliardini, sfiora il palo. Al 58', si rivede Karamoh: il suo destro dal limite è alzato in corner da Perilli. Al 66', è ancora il francese a sfiorare il gol dopo un rimpallo, ma spara ancora addosso al portiere ramarro. E' la sua ultima occasione, perché al suo posto entra Perisic. E il croato, al 73', ha una grande occasione: cross di Cancelo e piatto sinistro dell'ex Wolfsburg, che incredibilmente trova l'esterno della rete. All'80', invece, entra Icardi, che sette minuti dopo ha l'occasione di regalare i quarti a i suoi, ma il suo colpo di testa finisce alto sopra la traversa. Subito dopo, altra girata del capitano, ma la sua rovesciata è deviata in angolo, e il Pordenone raggiunge miracolosamente i supplementari.
 
Nel primo tempo, si comincia subito con un'occasione per l'Inter: è sempre l'argentino a sfiorare il gol con il sinistro, ma la palla è fuori. Al minuto 104, però, l'Inter coglie il palo con un colpo di testa proprio di Icardi. Subito dopo, Perilli intercetta una deviazione di Ranocchia. Nel secondo, Perisic, servito da Brozovic, si invola verso la porta, ma conclude sul primo palo. Il risultato non cambia: si va ai rigori. Dal dischetto, sbagliano Misuraca e Lulli per il Pordenone, Skriniar e Gagliardini per l'Inter: si va ad oltranza, e la decide Nagatomo dopo l'errore di Parodi. L'Inter, con troppe sofferenze, vola così ai quarti, ed attende una tra Milan e Verona. Impresa sfiorata dal Pordenone, che sfiora l'impresa, ma saluta tra gli applausi dei suoi sostenitori.

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli