calcio>serie aRisultati e Classifiche

Milan, caso Donnarumma: "Raiola vuole annullare il nuovo contratto"

Per l'agente del portiere rossonero ci furono violenze morali al momento del rinnovo

Mino Raiola - Foto www.imagephotoagency.it

11:18 - 12 Dicembre 2017
Nuova grana in casa Milan. Come se non bastasse il settimo posto in campionato, a -16 dalla capolista Inter, e i continui misteri sul futuro della società cinese, anche Raiola ha voluto complicare la delicata situazione Donnarumma. Il maxi rinnovo di quest'estate sembrava aver riportato il sereno tra il giovane portiere rossonero e il Milan, invece secondo il Corriere della Sera pare che il caso sia ancora all'improvviso riaperto. 
 
Il noto agente Mino Raiola che aveva già espresso dubbi sul futuro dei rossoneri e che già sei mesi fa voleva portare il suo assistito all'estero, avrebbe inviato tramite il suo consulente legale (l'avvocato Rigo) una comunicazione al Milan in cui si invoca l'annullamento del nuovo contratto. Raiola si sarebbe appellato a una presunta violenza morale e psicologica che il ragazzo avrebbe subito dalla società al momento della firma. 
 
L'11 luglio infatti Donnarumma, che è cresciuto nel vivaio rossonero e ama da sempre questi colori, dopo un mese di telenovela firmò finalmente il rinnovo con il Milan fino al 30 giugno 2021 vedendosi aumentare il suo stipendio da 100 mila euro a un maxi ingaggio da 5,5 milioni più bonus a stagione. Raiola non era presente negli uffici di Casa Milan mentre l’avvocato Rigo per protesta lasciò la stanza al momento della fumata bianca, segno evidente che il clan Raiola non fosse d'accordo e contento dell'accordo. 
 
Il Milan e l'entourage di Donnarumma in queste ore sarebbero al lavoro per risolvere il nodo contratto (che sarebbe stato peraltro depositato in Lega senza la clausola, non sottoscritta dalla controparte). L'inserimento della famosa doppia clausola rescissoria fissata a 70 milioni in caso di qualificazione dei rossoneri alla prossima Champions e in 40 in caso di non approdo alla competizione, è come se non fosse mai esistita con il Milan che avrebbe a questo punto il potere contrattuale e potrebbe decidere a che cifra far eventualmente partire il suo portiere. 
 
Il problema serio del Milan adesso è però la paura di perdere Gigio a parametro zero la prossima estate se l'accordo venisse annullato. Raiola infatti sembra si stia nuovamente muovendo per trovare una nuova destinazione a Donnarumma  (con il Psg sempre in prima fila) e che punti a far valere i termini del vecchio contratto con la conseguente scadenza al 30 giugno 2018. 

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli