calcio>serie bRisultati e Classifiche

Zamparini: "Soffro vedendo in panchina Dybala, a gennaio andrà in Spagna"

Il numero uno del Palermo convinto dell'addio dell'argentino. E stuzzica Allegri: "Facile fare il fenomeno alla Juve, venga qui"

Maurizio Zamparini, presidente Palermo - Foto www.imagephotoagency.it

23:02 - 12 Settembre 2018
Tra Juventus ed Argentina, Paulo Dybala non sta passando un bel periodo. L'argentino, infatti, sta trovando poco spazio nei bianconeri, e ha giocato soltanto 36 minuti nelle due amichevoli della Selecciòn contro Guatemala (dove ha assistito alla partita dalla panchina) e Colombia. Logico rattristarsi nel vedere un gioiello non potersi esprimere al massimo. Lo è ancora di più per Maurizio Zamparini, che lo ha lanciato al suo Palermo prima di cederlo ai campioni d'Italia. Il patron dei rosanero, però, è convinto: Dybala a gennaio lascerà la Serie A.
 
"Già due anni fa gli avevo detto di lasciare l'Italia e andare in Spagna - dice il presidente del club siciliano a RMC Sport - perché lì si gioca a calcio. Stavolta ci andrà, e penso a gennaio. La Juventus vuole incassare 100-120 milioni di euro. Ma ha richieste anche in Inghilterra. Naturalmente i bianconeri hanno tanti campioni ed è difficile far giocare tutti, ma è un pianto vederlo in panchina". E lancia una sfida-frecciata ad Allegri: "Facile fare il fenomeno alla Juventus, venga qui con giocatori normali".
 
Il presidente del Palermo chiede inoltre giustizia per il club rosanero dopo il ricorso respinto contro il Frosinone per la finale Playoff: "La sentenza è arrivata in ritardo, ma tuteleremo i nostri interessi. Questo è un grande danno, tutti hanno visto cos'è successo in quella partita. Voglio la mia squadra in A e il Frosinone in B, noi rigiocheremo le loro partite, loro le nostre. Abbiamo la squadra dell'anno scorso, con una quindicina di giorni di mercato all'estero ce la faremmo, non siamo inferiori a Frosinone, Parma o altre".
 
Infine, l'Italia di Mancini: "Non abbiamo grandi giocatori, solo la Juventus è tra le migliori perché ha preso i migliori all'estero. Avevamo bambini in mezzo alle strade, ora tutti con i telefoni, quindi non abbiamo giovani da cui pescare".

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli