calcio

Torino: Cairo risponde a Mihaijlovic e chiude a Lotito

Dopo le parole di Sinisa a Striscia la notizia, il Presidente dei granata gli risponde a tono. Secco no per Lotito candidato FIGC.

Urbano Cairo - Foto www.imagephotoagency.it

22:38 - 14 Gennaio 2018
Il Presidente del Torino, Urbano Cairo, risponde al suo ex allenatore Sinisa Mihajlovic intervistato da Valerio Staffelli alla consegna del Tapiro d'oro: "Dovrebbe ricordarsi che l'ho difeso per un anno e mezzo di fila e potevo esonerarlo due mesi prima". La gestione del serbo è stata molto al di sotto della aspettative vista la rosa dei granata che ha tutti i numeri per competere alla corsa all'Europa. Infine, chiude la porta ad una eventuale candidatura di Lotito alla presidenza Figc.
 
Il rapporto con Mihajlovic: "Con lui c'era un buon rapporto personale, ma chi lo ha chiamato è relativo, il rapporto lo aveva giornalmente con Petrachi, forse avrebbe dovuto dire che Urbano Cairo poteva esonerarlo due mesi prima e non l'ha fatto".
 
Resoconti finali: "Alla fine è stato non dico un fallimento, ma Mihajlovic non ha ottenuto i risultati che ci aspettavamo con una squadra a unanime consenso più forte dello scorso anno. Non serve lamentarsi per Var o altro, alla fine se uno ha la capacita di mettere bene una squadra in campo per vincere alla fine i risultati arrivano, non è da lui fare un certo tipo di rimostranze".
 
Lotito cadidato ideale?- "Secondo me no, l'ho detto chiaramente nell'assemblea di venerdì, l'ho detto direttamente a lui, gli ho detto che è bravo a fare l'imprenditore, il presidente della sua squadra, ma qui servono persone diverse per gestire il bene comune".

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli