ciclismo>tour de france

Tour de France, 21a tappa: Kristoff trionfa sugli Champs-Elysées, battuto Degenkolb

Il norvegese della UAE Emirates trionfa a Parigi, nella classica passerella che va a concludere il Tour de France, conquistato da Thomas

Alexander Kristoff - Twitter Tour de France

19:55 - 29 Luglio 2018
Ieri la cronometro di Espelette ha deciso il Tour de France, che vedrà salire sul podio da vincitore Geraint Thomas, con Tom Dumoulin secondo a 1'51'' e Chris Froome terzo a 2'24'', e quest'oggi è giunto il tempo della conclusione ufficiale dell'edizione 2018 della Grande Boucle. L'ultima tappa del Tour partiva da Houilles, per poi arrivare a Parigi e sugli Champs-Elysées dopo 116km totalmente piatti, conditi da un circuito finale da percorrere otto volte, che faceva attraversare ai corridori la capitale francese come di consueto. Non è stata una tappa dai grandi sussulti: inizialmente la corsa ha omaggiato il Team Sky (che vestiva guanti e scritte gialle) e Geraint Thomas, entrati per primi a Parigi, mentre dopo è stato il turno di Sylvain Chavanel, che verosimilmente ha disputato l'ultimo Tour e chiuderà qui la sua carriera. Immancabile la fuga, con sei uomini all'attacco: Dillier (AG2R), Phinney (Education First), Schar (BMC), Gaudin (Direct Energie), Politt (Katusha) e van Keirsbulck (Wanty) che hanno guadagnato circa 40''.
 
Il gruppo li ha tenuti a bagnomaria per qualche km e poi è rientrato inesorabilmente, preparandosi alla volata finale. Una volata che non è stata scontata, dato che alcuni corridori hanno tentato di imitare Vinokourov e beffare il gruppo prima dello sprint: Marcato e Oss sono stati subito ripresi, mentre Lampaert è rimasto in testa fino a 400m dall'arrivo e fino alla volata effettiva. Stuyven ha lanciato magistralmente Degenkolb, che però è stato beffato dal campione europeo Alexander Kristoff (UAE Emirates): il norvegese ha così trionfato a Parigi, precedendo Degenkolb e Demare, con Boasson Hagen quarto davanti a Laporte. Colbrelli, 7°, è stato il miglior italiano e ha preceduto l'acciaccato Sagan: 9° invece Pasqualon, che conquista l'ennesima top-10 in un giro decisamente positivo. Non cambia nulla nelle varie classifiche: Thomas vince il Tour de France davanti a Dumoulin e Froome, mentre Alaphilippe porta a casa la maglia a pois, Sagan la sesta maglia verde a 28 anni (eguagliato Zabel) e Latour la maglia bianca. Ora qualche giorno di riposo per tutti, poi inizierà la preparazione per la Vuelta 2018, che durerà dal 25 agosto al 16 settembre. 

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli