motori

F1, Gp d'Italia: dominio Ferrari nelle libere

A Monza, nella seconda sessione, è doppietta rossa: Vettel e Raikkonen davanti alle Mercedes. Paura per Ericsson: schianto senza conseguenze

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen a Monza - Foto www.imagephotoagency.it

17:37 - 31 Agosto 2018
Inizia nel migliore nei modi per la Ferrari il weekend del Gran Premio Heineken d'Italia di Monza, quattordicesimo appuntamento del Mondiale 2018 di Formula 1. Dopo una prima sessione di prove libere influenzate dalla pioggia, con Sergio Perez primo e Raikkonen secondo, le Ferrari si sono prese la scena nella seconda, con Sebastian Vettel primo e il finlandese secondo. Le due SF71H della scuderia di Maranello hanno anticipato le due Mercedes W08 di Lewis Hamilton, terzo, e di Valtteri Bottas, quarto, mentre al quinto e sesto posto si sono piazzate le due Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo.
 
Subito ottime indicazioni sulla pista asciutta, dunque, per la Ferrari: non solo le prime due posizioni dopo le prove libere, ma anche un buon passo gara, soprattutto per Vettel, che ha anche sbattuto contro le barriere a pochi minuti dalla conclusione della seconda sessione. Ottimista il tedesco: "La macchina funziona, ma al momento non è ancora perfetta: si può fare qualcosa di più dal punto di vista del bilanciamento. Dopo una mattinata in cui è successo di tutto, il pomeriggio è stato ok. Possiamo fare meglio domani, con o senza pioggia". Fiducioso anche Raikkonen: "Proverò a vincere qui per la prima volta".
 
Ben più pericoloso, invece, quello che ha visto protagonista Marcus Ericsson. Lo svedese, infatti, ha perso il controllo della sua Sauber, andando ad impattare a pochi centimetri dai giudici di gara, che hanno però prontamente comunicato il pericolo agli altri piloti in pista. Nulla di grave, fortunatamente, per il 27enne, uscito illeso dallo schianto.

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli