motori

F1, Gp Singapore: la gara in diretta. Live

Quattordicesimo appuntamento che si corre nello splendido scenario notturno di Singapore, sul circuito del Marina Bay, ricavato da strade cittadine

Sebastian Vettel - Foto www.imagephotoagency.it

17 Settembre 2017

Siamo alla decima edizione del Gran Premio di Singapore, che nel 2008, anno del suo debutto, entrò subito nella storia per essere stata la prima corsa mai disputata in notturna nel mondiale di F1. L'albo d'oro dice che Sebastian Vettel è il pilota più vincente sul Marina Bay, grazie alle sue quattro vittorie, poi due successi a testa per Hamilton ed Alonso, un trionfo anche per Rosberg, arrivato l'anno passato. Tra i team tre centri per la Red Bull, due per Ferrari e Mercedes, uno per Renault e McLaren

Prossimo Gp

Si torna a correre tra due settimane in Malesia, a Sepang. Alla prossima!

Classifica del mondiale

Hamilton scappa a +28 su Vettel, 263 contro 235, mentre Bottas si porta a 212. Nel Costruttori Mercedes in volo a quota 475, addirittura 102 in più della Ferrari

Bandiera a scacchi!

Vince Lewis Hamilton! Domenica da incorniciare per l'inglese che piazza un colpo importante in chiave iridata, alle sue spalle Ricciardo e Bottas, a seguire Sainz, Perez, Palmer, Vandoorne, Stroll, Grosjean ed Ocon, che chiude la top ten

Scadute le due ore

Scadute le due ore di gara, ultimo giro per Hamilton

Tre minuti al termine

Siamo agli sgoccioli di questo Gp di Singapore, Hamilton si invola verso la vittoria

Giro 52

Hamilton si avvia verso una vittoria che dà una svolta decisiva al mondiale, mancano poco più di 6 minuti allo scadere delle due ore di gara

Fuori Magnussen

Problemi anche per la Haas del danese, che è costretto a lasciare la corsa rientrando lentamente ai box. Solo 11 le vetture ancora in gara

Ritiro per Hulkenberg

Niente da fare per il tedesco della Renault, che dopo una grande qualifica vive una giornata sfortunata che lo porta al ritiro

Giro 47

Hamilton ancora saldamente al comando quando manca un quarto d'ora allo scadere delle due ore, il suo vantaggio su Ricciardo è di 2"6, Bottas è a 4"5

Giro 43

Hamilton dispone di 1"7 di vantaggio su Ricciardo, che guadagna molto nell'ultimo giro (gestione di Hamilton?), quando mancano 20 minuti allo scadere delle due ore

Ripartenza!

Nessun problema per Hamilton, che gestisce bene la ripartenza e sta davanti a Ricciardo, nessun cambio di posizione nei primi metri dopo la safety car

Conto alla rovescia

Completati appena 40 giri sui 61 previsti, mancano circa 25 minuti allo scadere delle due ore, probabilmente non verranno completati tutti i giri in programma

Nuova classifica

Hamilton, Ricciardo, Bottas, Sainz, Perez, Palmer, Vandoorne, Stroll, Grosjean, Hulkenberg, Ocon, Magnussen, Massa e Wehrlein

Problemi per Hulkenberg

Sosta lunghissima per Hulkenberg (i meccanici lavorano al retrotreno per problemi ancora non chiari), che vede vanificata l'ottima gara che stava portando a termine, in lotta per la 4° posizione

Incidente per Ericsson

Testacoda ed incidente per la Sauber di Ericsson, posizione troppo pericolosa della C36 che impone alla direzione gara di richiamare in pista la safety car

Giro 36

25 giri al termine della corsa, Ricciardo recupera mezzo secondo ad Hamilton che però può ampiamente gestire

Hamilton scappa

Il vantaggio del pilota Mercedes sale addirittura a 10", Ricciardo non ha il passo per stare con l'inglese

Metà gara

Completato il 31° dei 61 giri in programma, siamo entrati nella seconda parte di gara. Hamilton dispone di 8"6 su Ricciardo, Bottas terzo ma staccatissimo a 24"5 dal caposquadra

Hamilton ai box

Gomme ultrasoft anche per il leader della corsa, che resta saldamente al comando

Ricciardo ai box

La Red Bull gioca la carta delle gomme da asciutto, ma Hamilton segna di nuovo il giro veloce. Pit stop e gomme ultrasoft anche per Bottas

Giro veloce per Magnussen

Le gomme da asciutto iniziano a funzionare al meglio, Magnussen segna il nuovo giro più veloce

Super giro di Hamilton

1'59"350 per Hamilton, il primo a scendere sotto il muro dei due minuti quest'oggi. Il sua vantaggio su Ricciardo è 8"6

Hamilton allunga

Ottimi tempi in questa fase per Hamilton, che porta il suo vantaggio su Ricciardo a 6"6, Bottas ha addirittura 22" di ritardo

Gomme da asciutto per Magnussen e Massa

Azzardo in casa Haas e Williams, ultrasoft per i due piloti che sono i primi a prendersi questo rischio

Giro 23

Completato il 23° dei 61 giri in programma, Hamilton al comando con 4"3 di margine su Ricciardo (il pilota Mercedes ha gomme più vecchie rispetto all'australiano che si è fermato in regime di safety car), Bottas è terzo con 16" di ritardo, poi Sainz, Hulkenberg, Perez, Palmer, Vandoorne, Stroll e Grosjean che chiude la top ten momentanea

Il sorpasso di Magnussen su Massa
Magnussen aggressivo

Due sorpassi molto duri (ma corretti) di Magnussen, che passa Ocon e Massa in due giri e si porta 11°

Incidente al via: foto/2
Si riparte

Inizia il 15° giro, senza safety car: nessun cambio di posizione alla ripartenza, Hamilton ancora davanti a Ricciardo e Bottas

Nuova classifica

Tanti piloti ai box, questa la nuova classifica: Hamilton, Ricciardo, Bottas, Sainz, Hulkenberg, Perez, Palmer, Stroll, Vandoorne, Massa, Grosjean, Ocon, Wehrlein, Magnussen ed Ericsson. Fuori Kvyat, Alonso, Vettel, Verstappen e Raikkonen

L'incidente di Kvyat
Ricciardo ai box

Gomme intermedie nuove per l'australiano, che cede la seconda piazza a Hulkenberg. Fanno lo stesso Perez ed Ocon

Kvyat a muro!

La Str12 del russo va a sbattere contro il muro della curva 7, safety car in pista

Giro 10

Hamilton saldamente al comando con 5"3 su Ricciardo, già lontanissimo Hulkenberg che è sempre terzo ma con 15" di ritardo, poi Perez, Palmer, Bottas (27" da Hamilton), Vandoorne, Sainz, Ocon, Kvyat, questa la top ten

Il danno sulla vettura di Alonso
Problemi per Alonso

Rimasto invischiato nell'incidente del primo giro, procede lentamente Alonso

Testacoda e ritiro di Vettel: foto
L'incidente
I primi metri di gara
Si riparte

Dopo quattro giri con safety car si riparte, Hamilton fa l'andatura davanti a Ricciardo, terzo Hulkenberg seguito da Perez e Palmer (questi tre con gomme full wet), poi Bottas

L'episodio del via

Nei primi metri di gara si ritrovano affiancati le due Ferrari con nel mezzo Verstappen, Vettel cerca di negoziare la miglior traiettoria, Verstappen cerca di restare in lotta ma con il volante leggermente a sinistra (per evitare il tedesco) finisce contro Raikkonen, che con la macchina senza controllo finisce addosso alla Ferrari gemella, che finisce in testacoda col retrotreno distrutto poche curve dopo

Safety car

Troppi detriti in pista, safety car chiamata in causa come sempre a Singapore. La classifica dice Hamilton, Raikkonen, Hulkenberg, Perez, Bottas, Palmer, Vandoorne, Ocon, Sainz, Magnussen, Kvyat, Alonso, Stroll, Massa, Grosjean, Ericsson, Wehrlein. Fuori Vettel, Raikkonen e Verstappen

Partenza!

Partiti! Disastro al via! Parte male Vettel, Verstappen prova a difendersi, Raikkonen sorprende tutti a sinistra, toccata tra Raikkonen e Verstappen con Kimi che in testacoda sbatte contro Vettel, caos alla prima curva con Vettel con mezza vettura distrutta ed in fondo gruppo, Hamilton vola in testa seguito da Ricciardo

Giro di formazione

Per la prima volta si corre sotto la pioggia a Singapore; i primi si avviano con le intermedie, optano per le full wet Hulkenberg, Alonso, Vandoorne, Palmer, Perez, Ocon, Magnussen, Massa, Wehrlein ed Ericsson

Pioggia a Singapore!

Inizia a piovere al Marina Bay, subito un colpo di scena prima del via!

Condizioni ambientali
Mercato 2018: stabilità in Force India
Griglia di partenza

49° pole position per Sebastian Vettel, che scatterà davanti a tutti affiancato in prima fila da Verstappen. Seguono Ricciardo e Raikkonen, terza fila tutta Mercedes con Hamilton davanti a Bottas, dietro di loro Hulkenberg, Alonso, Vandoorne e Sainz, che chiude la top ten. A seguire nell'ordine Palmer, Perez, Kvyat, Ocon, Grosjean, Magnussen, Massa, Stroll, Wehrlein ed Ericsson

Classifica del mondiale

Con le vittorie di Spa e Monza Lewis Hamilton è tornato in testa alla classifica con 238 punti, tre in più di Sebastian Vettel. Bottas è terzo con 197, poi Ricciardo a quota 144 e Raikkonen a 138. Nel Costruttori Mercedes avanti con 435 punti, Ferrari a quota 373

Powered by


Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI





Segnalazioni e Consigli