rugby>sei nazioni

Rugby, Sei Nazioni 2017: Italia, ecco la formazione anti-Inghilterra

Il ct azzurro O'Shea opera quattro cambi rispetto alla squadra battuta dall'Irlanda: maglia da titolare per Steyn, Allan, Bisegni e Campagnaro

Giulio Bisegni, Italrugby - Foto sito Federugby

14:59 - 22 Febbraio 2017

Il ct della Nazionale italiana di rugby, Conor O'Shea, ha ufficializzato la formazione che domenica pomeriggio, nella terza giornata del Sei Nazioni, affronterà a Twickenham l'Inghilterra, unica squadra europea che l'Italia non è mai riuscita a battere nella sua storia. Rispetto alla gara persa contro l'Irlanda a Roma lo scorso 11 febbraio ci sono quattro cambi: nel XV di partenza c'è spazio per SteynAllanBisegni e Campagnaro.

Dopo le sconfitte contro Galles Irlanda, l'Italia cerca il riscatto al Twickenham contro un'Inghilterra sulla carta imbattibile e favorita numero uno alla vittoria finale del torneo. Il 10-63 incassato contro gli irlandesi ha lasciato il segno in casa azzurra e ora l'obiettivo minimo è sfoderare una prova d'orgoglio. O'Shea conferma sette ottavi del reparto avanzato: l'unico cambio è Steyn che prende il posto di Mbandà in terza linea. Gori agirà in cabina di regia, mentre la maglia numero 10 finisce sulle spalle di Allan che torna titolare dopo otto mesi: l'ultima volta era stato a giugno nel test match vinto contro il Canada a Toronto. All'ala Bisegni rileva Esposito, tra i centri O'Shea propone Michele Campagnaro in tandem con McLean. E' il ventesimo confronto diretto tra Italia e Inghilterra, arbitrerà l'incontro il 41enne francese Romain Poite.

La formazione dell'Italia:
15 Padovani, 14 Bisegni, 13 Campagnaro, 12 McLean, 11 Venditti, 10 Allan, 9 Gori, 8 Parisse, 7 Favaro, 6 Steyn, 5 Van Schalkwyk, 4 Fuser, 3 Cittadini, 2 Ghiraldini, 1 Lovotti. A disposizione: 16 Gega, 17 Rizzo, 18 Ceccarelli, 19 Biagi, 20 Mbandà, 21 Bronzini, 22 Canna, 23 Benvenuti. All.: O'Shea.

Powered by


Ti Consigliamo

Segnalazioni e Consigli