Nazionale femminile di calcio, a tu per tu con la squadra dei record

Nazionale femminile di calcio
Getty Images

La rosa attuale e le giocatrici che si sono più distinte nelle recenti amichevoli

La Nazionale femminile di calcio, ovviamente parliamo di quella italiana, è la squadra dei record del calcio in rosa. Sì perché come ormai è noto anche se la variante calcistica delle donne passa sempre un po’ in secondo piano, la squadra si è classificata per i Mondiali della prossima estate 2019.

LEGGI ANCHE: MAROTTA SFIDA LADY ICARDI

La partecipazione è molto importante perché nella storia del calcio femminile del nostro Paese, l’Italia si è qualificata solamente due volte ai Mondiali di Francia.L’ultima volta è stata nel 1999; sono quindi 20 anni che il Paese non può tifare la Nazionale.

Perché le donne nel calcio non sono solo wags o tifose allo stadio che indossano i gadget della squadra del cuore.

Ultimo aggiornamento il 20 Novembre 2019 14:35

La squadra ha potuto contare su 7 vittorie vinte su 7 partite giocate per la qualificazione, ed è prima nel girone C con Australia, Brasile e Giamaica. E insomma ha tutti i requisiti per mostrare il proprio carattere.

Chi sono quindi le giocatrici più attese e temute dell’evento considerando quanto è successo nell’amichevole con il Galles a Cesena e la forma della rosa attuale, che però può cambiare?

Nazionale femminile di calcio: conto alla rovescia per i Mondiali. Le giocatrici e le sportive più attese

Il CT Milena Bartolini

Indubbiamente non c’è equipaggio senza un capitano degno di coordinare, dare fiducia, punire se necessario ma senza far mancare il proprio sostegno. In una parola Milena Bartolini CT della Nazionale ed ex calciatrice. Da quando è stata nominata nell’estate del 2016, è riuscita a portare la sua squadra all’esordio di un evento così importante. Non male come espressione di girl power per una sportiva che ha contribuito anche alla realizzazione del libro Giocare con le tette.

L’attaccante Ilaria Mauro

A Cesena non era facile vincere contro il Galles combattendo contro una neve fitta e gelida che però ha visto trionfare l’Italia con 2-0-. Menzione d’onore quindi per Ilaria Mauro, l’attaccante 30enne della Fiorentina che ha segnato entrambi i gol nel primo tempo. Ci aspettiamo grandi cose da lei.

Agnese Bonfantini, l’asso giovanile

Convocata per la prima volta nelle amichevoli contro Galles e Cile potrebbe rivelarsi l’asso nella manica se confermata perché giovanissima e grintosa e nuova star della Roma femminile in A in prestito dall’Inter.

Sara Gama

La giocatrice triestina con papà congolese e mamma friulana che ‘prende a calci i pregiudizi da una vita’ come ha dichiarato pubblicamente, si è spesso espressa duramente in molte interviste contro le discriminazioni razziali, di genere ed economiche che subiscono le giocatrici donne. Quindi è un bene che una giocatrice come lei dalla storia personale delicata, sia parte di una Nazionale sempre più forte all’estero. Forza ragazze!