Auricolari wireless, l’allenamento senza fili è più pratico

Auricolari wireless
Istock

Dalle soluzioni con activity tracker ai modelli che riproducono musica senza smartphone. Cosa chiedere al sistema senza fili?

Auricolari wireless con connessione bluetooth sono un oggetto fondamentale per chi vuole sentire musica senza l’ingombro di fili fastidiosi che impediscono il movimento del busto o rendono gli esercizi maggiormente complicati.

LEGGI ANCHE: AURICOLARI APPLE, I MIGLIORI IN VENDITA SU EBAY

Insomma se amate essere liberi di muovervi, sono una scelta alla quale non rinunciare assolutamente.

Tanto più che il mercato in questo momento propone diverse soluzioni. Dai modelli più evoluti dove il suono esce limpido e che si attivano con pochi gesti, ai modelli economici. Questi ultimi magari possono essere un buon punto di partenza per provare l’accessorio in una versione base e poi decidere quali specifiche cercare in un modello più costoso.

Auricolari wireless per lo sport: cosa chiedere alla tecnologia?

Ma cosa chiedere a un auricolare o a una cuffia wireless?

Distinguiamo innanzitutto tra l’auricolare e la cuffia vera e propria. Di solito la cuffia ha un padiglione più ampio e il suono risulta per questo essere più avvolgente e completo.

Attenzione però, questo non è sempre vero perché i prodotti auricolari si stanno evolvendo per concentrare anche in un piccolo oggetto da mettere nell’orecchio, grande qualità del suono.

Non a caso gli AirPods di Apple, auricolari non cuffie, stanno letteralmente spopolando.

Dall’altra parte il modello cuffia presenta non poche limitazioni se si sta in movimento.

Spesso il padiglione tende a muoversi con il contatto con la terra ma esistono in commercio ampie varietà di prodotti per tutte le taglie e che possono essere quindi anche molto aderenti.

Il vantaggio di un auricolare è però quello di potersi scordare di portare con sé il device per ascoltare la musica. Certo bisogna puntare sui modelli top. Alcune soluzioni hanno una memoria interna che accumula dati che per essere riprodotti non hanno bisogno dello smartphone. Altri modelli consentono di ricevere chiamate e di parlare al microfono.

Altri ancora di collegarsi con l’assistente vocale Google.

Ultimo aggiornamento il 23 Aprile 2019 05:24

Infine occhio alle specifiche di activity tracker. Certe versioni registrano le performance atletiche in maniera precisa e puntale. Come un vero assistente sportivo di alta gamma.