Come si allenano i Los Angeles Lakers?

lakers
Photo by Lachlan Cunningham/Getty Images

Le sessioni di allenamento dei cestisti più amati di Hollywood: lo racconta il loro trainer

Nell’ambiente delle celebrità hollywoodiane è famoso per essere un personal trainer quotatissimo. Non a caso Gunnar Peterson è oggi anche il trainer dei Los Angeles Lakers, la squadra di basket più amata dal jet-set. Livestrong gli ha chiesto come allena gli atleti del celebre team (attualmente impegnato nel campionato NBA).

[amazon_link asins=’B01C9YD3I0′ template=’template-custom’ store=’sport0102-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ead2a2a0-8f59-4c56-82e7-f1af9ad96b25′]

L’allenamento formato Lakers

Innanzitutto, specifica Peterson, essendo la pallacanestro uno sport che impegna tutto il corpo, l’allenamento è sempre full body. In media, si pratica una sessione di rafforzamento muscolare che va dai 15 ai 35 minuti. Poi i cestisti passano alla pratica, giocando, ma prima fanno 15 minuti di esercizi di attivazione. Quindi si conclude con 20 minuti di esercizi di recupero.

Naturalmente, è importante pianificare un tipo di allenamento dedicato alle esigenze di ogni singolo atleta. Ma è altrettanto fondamentale adattare gli esercizi al momento della stagione in cui ci si trova. Visto l’intenso calendario NBA è importantissimo prevenire gli infortuni. Secondo il trainer sono quindi fondamentali gli esercizi di attivazione, dinamici, che preparino la muscolatura e le articolazioni a funzionare tutte insieme. Sono utili in questo caso le bande elastiche, che permettono di coprire tutti i tipi di movimento (traverso, frontale, sagittale e rotatorio). Il trainer sottolinea come sia importante non tanto aumentare la forza, ma soprattutto la mobilità e la flessibilità dei giocatori. Non a caso molti atleti del basket sono forti pur essendo snelli.

Quando non sono impegnati nel campionato, i cestisti di Peterson si allenano in modo ciclico. Ovvero, per una settimana il focus è sui movimenti concentrici, segue quindi una settimana di movimenti isometrici e infine una settimana di movimenti eccentrici. Infine, sottolinea il trainer, i Lakers si avvalgono di molte apparecchiature tecnologiche per supportare il proprio allenamento fisico. Dalle macchine per il monitoraggio cardiaco, passando per rastrelliere tecnologiche e skillmill di ultima generazione, il club dei cestisti più hollywoodiani non lesina certo sugli acquisti che possono implementare le prestazioni dei propri giocatori.

[amazon_link asins=’B010G09950′ template=’template-custom’ store=’sport0102-21′ marketplace=’IT’ link_id=’de3ae0cf-1ba2-4269-9ca3-8904a0fdd224′]