Quagliarella, dopo l’Italia testa al Frosinone

quagliarella

“Quagliarella ha 36 anni, ma inizia ora. Tre stagioni fa ci credevo solo io”. Si prende i meriti della rinascita del suo capitano, il presidente Massimo Ferrero. Prelevato dal Torino, il numero blucerchiato ricorda: “Fu una dura trattativa con Cairo. Voi fate i complimenti a Fabio, ma la verità è che Ferrero ha avuto più meriti del giocatore”. Insomma, sempre fuori dalle righe. Dichiarazioni a parte, la Sampdoria crede fortemente di potersi giocare la qualificazione europea. Ci proverà fino alla fine, soprattutto con un Quagliarella da record. Spera di tornare a segnare dopo lo stop contro il suo Napoli. A Genova arriva il Frosinone. Fischio d’inizio domenica 10 febbraio, alle ore 15. Diretta in esclusiva streaming sulla piattaforma DAZN.

CLICCA QUI E INIZIA IL TUO MESE GRATUITO SU DAZN

Qui Sampdoria, Quagliarella vuole tornare a segnare

Mancini ha incensato Quagliarella (“Merita di essere qui”), e adesso il capitano blucerchiato proverà a restare il più a lungo possibile nel giro azzurro. Giampaolo conta su di lui: dopo il 3-0 di Napoli, la squadra deve ritrovare il successo se vuole continuare a sognare l’Europa. E il calendario, in questo senso, dà una mano: al Ferraris arriva il Frosinone, penultimo.

Nel suo 4-3-1-2 il tecnico manderà tra i pali il solito Audero, con Andersen e uno tra Colley e Tonelli al centro della difesa. A destra Bereszynski, a sinistra Junior Tavares, data l’assenza per squalifica di Murru. Ekdal il regita, con Praet e Linetty a completare la cerniera di centrocampo. Ramirez alle spalle di Quagliarella e Gabbiadini, quest’ultimo favorito su Defrel.

Qui Frosinone, vietato perdere terreno

Il ko di misura contro la Lazio ha registrato ancora una volta le grandi difficoltà del Frosinone in zona gol. A Genova proverà a ritrovare la rete, per provare a strappare almeno un punto, importantissimo nella lotta salvezza. Baroni recupera Miaello e Cassata, anche se potrebbero partire entrambi dalla panchina. Nel 3-5-2 dell’allenatore, infatti, davanti a Sportiello dovrebbero giocare Goldaniga, Salamon e Capuano. Zampano a destra, Beghetto a sinistra. Viviani in regia, con Valzania e Chibsah in mezzo al campo. Ciano insieme a uno tra Pinamonti e Trotta davanti.