Borracce per il calcio, a bordo campo con stile e tattica

Borracce per il calcio
Istock

Gli oggetti rispettano la conformazione dello sport. La fornitura diventa di gruppo oppure è in linea con i colori della squadra

Borracce per il calcio e diciamo subito addio bottiglietta di plastica, addio mini-formato da singolo perché in campo si sta in tanti e anche le borracce si adeguano alla moltitudine. Così le borracce al contrario della plastica usa e getta della classica bottiglietta, sono qui per restare. Dai materiali che non si usurano con un solo uso, ai colori e alla forma, tutto diventa un modo per far sentire la propria voce.

LEGGI ANCHE: RONALDO SENZA ETA’ E SENZA LIMITI, LA JUVE E’ PRONTA PER L’ATLETICO

22,79€
disponibile
2 nuovo da 22,79€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 19 Giugno 2019 01:59
17,29€
disponibile
3 nuovo da 15,90€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 19 Giugno 2019 01:59

Come sappiamo già, idratarsi nel mezzo di una partita di calcio o di calcetto è fondamentale, così come è importante rispettare l’unità della maglia e della squadra. Ecco quindi che la borraccia diventa personalizzata. Come? Allargando il proprio packaging a tutto il team e diventando confezione da 6 o anche di più con tanto di cestello annesso.

Questo vale sia per i comuni mortali, sia ovviamente per i grandi club. Con loro la fiaschetta di alluminio diventa un prolungamento del merchandising della squadra. Non è quindi immune a fenomeni di branding molto identitari.

Poi c’è il capitolo materiali. Chi ama la plastica perché più leggera e chi invece preferisce l’alluminio o acciaio perché in grado di mantenere le temperature basse più a lungo.

LEGGI ANCHE: BORRACCE E BOTTIGLIE, PERCHE’ è IMPORTANTE STERILIZZARLE?

Borracce personalizzate: come si comportano le squadre di serie A

La borraccia è importante in serie A perché parte non solo di un processo di idratazione dell’atleta ma anche protagonista di una tecnica nutrizionale ben precisa. Infatti uno dei trucchi per mantenere i muscoli attivi – così dicono gli esperti – è ingannare il cervello durante lo sforzo fornendogli carboidrati senza tuttavia ingerirli. In questo modo sciacquarsi la bocca con delle bevande zuccherate senza ingerirle diventa un must della pratica sportiva. Lo ha spiegato il New York Times in un lavoro pubblicato nel 2018. Nelle borracce spesso è contenuto un mix di zuccheri e liquidi che aiuta lo sforzo a prolungarsi senza un’effettiva ingestione di sostanze caloriche.

Insomma le scene di grandi giocatori che a bordo campo producono fontane di liquidi non sarebbero il frutto di maleducazione o strafottenza, ma una tecnica sportiva accreditata. Se fatto a favore di camera poi, è un vero e proprio spot per la squadra e per la borraccia customizzata secondo i colori della maglia.