Venezia all’esame Lecce, posticipo che vale i playoff

venezia

Rientrare in corsa. Il Venezia di Walter Zenga cerca il riscatto dopo il pesante ko di Benevento. I lagunari hanno perso 3-0, mettendo fine a un’imbattibilità che durava da tre turni (due pareggi e una vittoria). Il ritorno al successo è necessario non solo per tenere a distanza le inseguitrici (il vantaggio sulla zona playout è di sei punti), ma soprattutto per provare a sognare l’ingresso nella griglia playoff (distante, anche questa, sei punti). Insomma, i neroverdi devono decidere cosa fare da qui alla fine della regular season: puntare alla salvezza o puntare a giocarsi la promozione. Il posticipo contro il Lecce, una delle pretendenti al ritorno in Serie A, ci darà la risposta. Fischio d’inizio lunedì 11 febbraio, alle ore 21. Diretta in esclusiva streaming sulla piattaforma DAZN.

CLICCA QUI E INIZIA IL TUO MESE GRATUITO SU DAZN

Qui Venezia, Zenga confida in Bocalon

Walter Zenga ha espresso un concetto chiaro: ripartire da zero. L’ex Catania è subentrato a Stefano Vecchi sulla panchina neroverde da qualche mese, ha esordito al Penzo il 21 ottobre contro il Verona: 1-1. Stesso risultato a Palermo, poi quattro vittorie nelle successive sei gare e, quindi, il blackout. Sei punti arrivati nelle ultime sette giornate di campionato, una media lontana da quella auspicata al momento del cambio in panchina. La squadra fa fatica a trovare il gol, all’ultimo arrivato Bocalon si chiede di trascinare il suo Venezia nel posticipo contro il Lecce. In campionato, infatti, ha già segnato a Vigorito (con la maglia della Salernitana).

Qui Lecce, vincere per Manuel Scavone

Sta decisamente meglio il Lecce, che con Mancosu, Palombi e La Mantia ha segnato 20 reti. Le stesse del Venezia, dall’inizio del campionato. L’attacco giallorosso è tra i migliori della categoria, secondo solo al Brescia del capocannoniere Donnarumma (19 reti, stagione incredibile). In Salento la squadra si è compattata in questi giorni passati. Non gioca di fatto da due settimane, dato che l’incidente (senza conseguenze) di Manuel Scavone nei primi secondi della sfida contro l’Ascoli ha portato alla sospensione e al rinvio del match. In attesa del suo ritorno in campo, quindi, Liverani e i suoi proveranno a regalare al centrocampista una vittoria, fondamentale nella corsa alla promozione.