Un fisico da Superman, quali sono gli esercizi per diventare un supereroe?

The Walt Disney Company

Certo, per arrivare alla muscolatura di Hulk sono bastati gli effetti speciali e in molti altri casi ci ha pensato la magia del cinema, ma spesso i protagonisti dei Cinecomic degli ultimi anni han dovuto sottoporsi a degli esercizi particolare – e intensivi – per diventare un supereroe. Come avere il fisico di Superman, la longevità di Wolverine o l’agilità della Vedova nera? Non è facile, ma potrebbe essere utile iniziare dal sapere cosa han dovuto fare Robert Downey Jr., Scarlett Johansson, Chris Hemsworth, Tom Hardy o Hugh Jackman.

Consigli.it per voi: I dieci film di Supereroi da non perdere

48,85€
non disponibile
5 nuovo da 48,85€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 21 Maggio 2019 22:54

Non solo esercizi: l’asso nella manica di Wolverine

In realtà uno dei segreti di Wolverine è tutt’altro che fisico, visto l’effetto che la meditazione ha avuto sul generale benessere che Hugh Jackman sembra continuare a vantare. “Essere felici è nostro diritto di nascita… Non si tratta solo di trovare la tranquillità”, sono le sue parole riportate chi la meditazione trascendentale la insegna. Una “tecnica mentale molto semplice, naturale e senza sforzo” che però non sarebbe bastata senza gli esercizi che gli hanno permesso di interpretare l’eroe dagli artigli di adamantio per quasi vent’anni.

Il rapporto con il suo allenatore David Kingsbury è andato in crescendo per fortuna, anche per compensare la mancanza di riposo che l’attore pativa nelle prime sessioni. E puntando sull’aumento della massa e del grasso corporeo, anche attraverso esercizi a bassa intensità e intervalli cadenzati, accoppiati a una dieta ‘carb cycling’ preceduta da una fase di “Animal Pump” (priva di zuccheri) e al sostegno di L-carnitina e Creatinina.

Alla DC Comics, buoni e cattivi sono d’acciaio

Ovviamente, il discorso vale anche gli eroi DC, supercattivi compresi. Da Wonder Woman a Batman, da Superman al colossale Bane interpretato da Tom Hardy tutti sono passati sotto la lente degli esperti di fitness. Come quelli che hanno collaborato all’analisi realizzata di recente da Men’s Health sul tema che stiamo trattando. “Per diventare l’Uomo d’Acciaio – si legge, – Henry Cavill ha chiesto l’aiuto di Mark Twight, il personal trainer di 300″. Un programma da 100 ripetizioni di squat, kettlebell e Jumping Jack Flash mirato a bruciare le calorie sfiancando l’atleta, invitato a un recupero consistente in “otto respiri lenti dal naso”, in modo che il muscolo non si riposi mai completamente, sfiorando sempre la soglia dell’acido lattico.

Leggi anche: Kettlebell, la palla di ghisa che allena tutta la muscolatura

L’inarrestabile nemesi dell’Uomo Pipistrello vista in Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno, ha invece richiesto all’attore londinese il potenziamento di TUTTI i suoi muscoli, aumentando sia la massa sia la densità muscolare, come ha raccontato il trainer Patrick Monroe. Le posizioni del quadrato, del diamante, del rettangolo, dell’aquila e della cavalletta ripetute quattro volte con serie da 3, 5, 7 o 10 ripetizioni ogni volta diverse.

Ultimo aggiornamento il 21 Maggio 2019 22:54

Vendicatori, uniti… in palestra!

E se Robert Downey Jr. non sembrerebbe aver avuto bisogno di faticare troppo per vestire gli abiti eleganti del suo Tony Stark, indossare l’armatura di Iron Man gli ha richiesto quanto meno di migliorare il suo tono generale. A partire da flessibilità e coordinazione, come indicato dal suo personal trainer Brad Bose, che lo ha costretto a ‘lanci del sacco, ‘Battling Ropes’ e tiro alla fune da seduto. Esercizi analoghi per la bella Scarlett, che in più ha dovuto anche perdere un po’ di peso per il ruolo della Vedova Nera e poter eseguire le sue caratteristiche evoluzioni…

Consigli.it per voi: Battle Ropes, su Amazon le funi da allenamento ideali

“La calzamaglia non perdona” si ripeteva prima di iniziare, terrorizzata da quello che l’avrebbe aspettata, ma grazie allo stesso Bobby Strom di Iron Man 2 in sole sei settimane (90 minuti al giorno, per sette giorni a settimana) l’obiettivo è stato raggiunto. A ‘colpi’ di Total Body Circuit, sprint, allunghi e tapis roulant… oltre a Pushdown, bicipiti e pettorali e ogni tipo di esercizi. Armi segrete che – insieme agli altri Avengers e al Duffy Gaver noto come “L’allenatore dei Supereroi” – l’attrice ha condiviso con Chris Hemsworth. Per il quale è stato sicuramente più facile sollevare il martello di Thor che affrontare la Split routine di 12 settimane preparata per lui dividendosi tra bilanciere, cavi, manubri o macchine varie e una dieta integrata da Proteine ​​della caseina e del siero di latte, vitamine, olio di pesce e creatina.

Ultimo aggiornamento il 21 Maggio 2019 22:54