Zaino idrico, l’importanza della riserva d’acqua per il biker

Zaino idrico
Istock

Un compagno di escursione molto prezioso da scoprire in tutte le sue funzionalità. Ecco cosa c’è da sapere sull’accessorio

Lo zaino idrico è un contenitore prezioso per il ciclista che durante l’allenamento, la salita o la passeggiata, non vuole fare pause scomode per idratarsi o abbeverarsi.

LEGGI ANCHE: VERSO LA MOBILITA’ ELETTRICA. C’E’ LITIO PER TUTTI

Così la sacca diventa un accessorio fondamentale per ospitare le riserve idriche e il tubicino che arriva alla bocca diventa vero e proprio elemento integrato della performance sportiva e dell’escursionismo outdoor.

Eppure non basta dire ‘zaino’ per concludere ogni tipo di ragionamento sull’idrico. A seconda del tipo di sportivo che abbiamo davanti infatti, può cambiare taglia, modello e tipologia di accessorio.

Ultimo aggiornamento il 23 Ottobre 2019 15:21
60,14€
disponibile
2 nuovo da 60,14€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 23 Ottobre 2019 15:21

La sacca inoltre può contenere altri oggetti come chiavi e accessori di manutenzione.

Cerchiamo di capire meglio quale modello scegliere e perché.

Zaino idrico per la salita: tutto quello che c’è da sapere

Innanzitutto partiamo dal tipo di praticante e di sportivo e della durata dell’escursione in bici. Più ore fuori può voler dire più sete e una sacca maggiormente capiente.

Tra gli elementi da tenere in considerazione poi c’è la struttura stessa dello zaino. Va valutata la capacità traspirante del tessuto a contatto con la schiena per non sudare troppo. Anche i materiali sono importanti per capire la resistenza della tasca così come è importante notare l’ampiezza dell’apertura perché più centimetri disponibili sull’apertura rendono l’operazione di pulitura più semplice.

Inoltre tenete presente che il tipo di materiale interno incide anche sul gusto dell’acqua e sull’azione antibatterica a seconda della sua fattura.

Altro parametro da tenere in considerazione è l’impermeabilità del tessuto esterno e la traspirabilità della parte a contatto con la schiena.

Infine vengono parametri estetici come colore e caratteristiche di design.

Anche qui c’è da sbizzarrirsi tra le tinte fluo e quelle più a tinta unita. Considerando anche l’eventuale presenza di ganci e lacci per appendere o fissare che rappresentano altri compagni di escursione veri e propri. Insomma lo zaino deve assomigliarvi, sia per personalità sia per tipo di biker.