Spike Volleyball, arriva il videogioco della pallavolo

videogioco
istockphotos

Lanciato il primo videogame che simula la pallavolo indoor

Nel mondo dei videogiochi la pallavolo non ha avuto sino ad oggi alcun degno rappresentante. Salvo alcuni videogame ispirati al beach volley, di solito in versione arcade, non esistevano sessioni di simulazione di partita indoor. Sino ad oggi: è arrivato Spike Volleyball, il primo videogioco di simulazione sportiva dedicato a questa disciplina. Disponibile per Xbox One, PlayStation 4 e PC, realizzato da Black Sheep Studio e Bigben Interactive, Spike Volleyball farà la gioia degli appassionati di volley e videogames.

248,95€
299,99
disponibile
26 nuovo da 248,95€
12 usato da 196,54€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 20 Marzo 2019 22:06

Il videogioco che simula il volley

Si può giocare una partita amichevole, un torneo oppure ‘fare carriera’ gestendo la propria squadra e reclutando atleti. Si hanno a disposizione 50 nazionali maschili e femminili, tutti di fantasia (non ci sono licenze ufficiali) e 13 arene. Chi gioca può comandare i fondamentali (attacco, ricezione, muro), mentre il videogioco cerca di simulare nel miglior modo possibile l’interazione tra giocatori, la velocità – che naturalmente dipende anche dall’abilità del player – e i riflessi. Le recensioni fino ad oggi uscite su Spike Volley lo ritengono realistico nei movimenti, ma con una grafica non ottimale, spazi di gioco ben definiti ma altrettanto le azioni, o almeno non sempre. Insomma, un gioco interessante, unico nel suo genere, ma che necessita di perfezionamento.

Ad oggi la maggior parte dei videogiochi sportivi è dedicata al calcio – il più venduto per console è FIFA18 secondo il report annuale Aesvi. E al mondo dei motori in tutte le possibili varianti, dalla Formula1 al rally. Non trascurabile anche il mondo della pugilistica e delle arti marziali. Poco diffusi in Italia ma amati nel mondo anglosassone i videogiochi dedicati al football e al baseball. Comuni anche le simulazioni di basket, di golf, di hockey, di ciclismo. Un versione ‘seria’ della pallavolo simulata mancava, ma da oggi è realtà.