Palombi per sognare, il Lecce aspetta il Verona

Palombi
Getty

Con i piedi per terra. Il Lecce, dopo una scalata notevole che l’aveva portata addirittura a cinque punti dalla vetta, scende a meno otto e si ritrova al sesto posto. Certo, ha una partita da recuperare rispetto a quasi tutte le squadre che lo precedono, ma il 4-1 rimediato in casa di un Cittadella reduce da tre ko ha raffreddato gli entusiasmi. I giallorossi vogliono però continuare a sognare e si aggrappano a Simone Palombi nella partita infrasettimanale contro un ritrovato Verona. Gli scaligeri, al secondo successo di fila, battendo la Salernitana sono riusciti a scavalcare i salentini. La partita sarà trasmessa in diretta streaming su DAZN, alle ore 21 di martedì 26 febbraio.

Inizia il tuo mese gratuito su DAZN

Palombi torna titolare contro il Verona

Difficile pensare che Liverani possa rinunciare a Simone Palombi dal 1′ dopo il 4-1 rimediato a Padova. L’attaccante è il secondo prolifico della squadra e il suo ingresso all’intervallo, sul 2-1 per il Cittadella, non è servito a recuperare la sfida. Meglio lanciarlo dall’inizio in coppia con La Mantia, che in Veneto ha segnato il gol (illusorio) della bandiera, salendo a quota nove reti in campionato. Una in più di Palombi.

Chi giocherà dall’inizio? Liverani dovrebbe ripartire dal suo 4-3-1-2 con Vigorito in porta, Lucioni e Meccariello coppia centrale, Fiamozzi a destra e Calderoni a sinistra. Tachtsidis in mezzo, affiancato da Petriccione e Arrigoni. In avanti Palombi con La Mantia, supportati da uno tra Mancosu, Falco e Tumminello. Con il primo favorito.

Pazzini trascinatore, è lui la minaccia per il Lecce

Come La Mantia, anche Pazzini è andato in rete nell’ultima giornata di campionato. L’ex Samp è stato decisivo, segnando il gol partita nella vittoria per 1-0 contro la Salernitana. Tre punti per il Verona e ossigeno per Fabio Grosso, a tre punti dalla promozione diretta e capace di inanellare il secondo successo di fila, allontanando i fantasmi dalla sua panchina.

I gialloblù, fuori casa, hanno il quarto miglior rendimento insieme al Brescia: 16 punti. Il Lecce però ha perso solo una volta al Via del Mare, ottenendo 19 punti nelle dieci gare interne. In sostanza, la media di due punti a partita. Solo Pescara e Brescia hanno fatto meglio.