La boxe internazionale a Milano tra campioni, boxeuses e trapper

Daniele Scardina
DAZN

Il campione e amico di Sfera Ebbasta Daniele Scardina e lo scontro al femminile di Trovato vs Hernandez. Un riassunto della serata

La boxe internazionale conquista Milano e diventa un evento che coinvolge il mondo dello sport e quello dello show business. Perché vedere lottare un campione o una campionessa sul ring non è solo rimanere conquistati dal talento atletico ma anche rendersi conto di trovarsi di fronte a una vera e propria performance adrenalinica.

LEGGI ANCHE: YOGA O CARDIO BOXE? ECCO COME SI TENGONO IN FORMA LE MODELLE

La boxe internazionale arriva a Milano: un resoconto dell’evento

Chi crede a questo disegno è DAZN che lo scorso 8 marzo ha dedicato ampio spazio al pugilato – con la collaborazione di Matchroom Boxing Italy e OPI Since 82 – organizzando molteplici incontri al Superstudio Più di Milano. Obiettivo, (poi raggiunto)? Avvicinare il pubblico italiano alla boxe internazionale nella consapevolezza che al momento c’è un campione come Daniele Scardina capace di attirare neofiti dello sport e amanti di lunga data.

Ultimo aggiornamento il 18 Agosto 2019 14:08
11,90€
14,00
disponibile
5 nuovo da 11,90€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 18 Agosto 2019 14:08

Alla fine l’evento ha registrato 1300 spettatori e tutto questo con un ‘female touch’. Anzi più di un tocco perché il pugilato delle donne è stato molto presente con lo scontro tra l’ex sfidante per il titolo mondiale, la milanese Vissia Trovato (12-1, 5 KO) e la messicana Erika Cruz Hernandez (9-1, 3 KO) per il titolo WBC World Silver dei pesi piuma. Alla fine la milanese non ce l’ha fatta a trionfare perdendo il match contro la 28enne messicana.

Durante l’evento erano presenti grandi nomi del mondo dello sport, della musica e dello spettacolo. Infine la location esclusiva dedicata solitamente a eventi internazionali di moda e design della città ha volutamente rinsaldato il legame tra sport e territorio.

Tra star, trapper e rapper: chi c’era allo Studio Più

8 gli incontri internazionali in programma. Quattro ore di diretta con più di 10 telecamere per coprire l’evento presentato da Marco Russo, affiancato dall’ex campione internazionale WBC dei pesi medi Emanuele Blandamura. E con la partecipazione straordinaria di Diletta Leotta.

Mentre sul ring si alternavano i campioni, nella sala prendevano posto anche i vip della musica rap e trap e della musica leggera. Tanto per siglare il rapporto tra boxe, cultura, musica e stili di vita.

Tra gli sportivi c’erano Marco Borriello, Martin Castrogiovanni, Radja Nainggolan e Andrea Petagna. Non sono mancati inoltre esponenti del panorama musicale italiano, come Sfera Ebbasta, Gue Pequeno, amici e vicini a livello affettivo, come ha rivelato la Gazzetta, al campione Scardina. E poi Malika Ayane e Nina Zilli e lo stilista Marcelo Burlon.

Tra i risultati abbiamo visto trionfare Scardina, la star della competizione con la sua storia personale che lo ha portato da Rozzano a Miami, contro Kakalainen, Natalizi ha vinto su Cvetkovic, sconfitta invece la Trovato mentre Morello batte Njegac.