Trentino Volley, finale di ritorno contro il Galatasaray

Trentino Volley
Getty

Un dominio. Trentino Volley ha schiacciato 3-0 il Galatasaray nell’andata della finale della CEV Cup: 25-15, 25-15, 25-20. Nella serata internazionale più importante della stagione, quindi, i gialloblù hanno di fatto ipotecato il successo europeo. Serviranno loro due set da conquistare nella gara di ritorno in Turchia. I ragazzi di Angelo Lorenzetti, infatti, hanno liquidato gli avversari in un’ora e undici minuti di gioco. Tutto troppo facile. Risultato frutto di un approccio aggressivo, senza sbavature e con una ottima prestazione dal punto di vista dei fondamentali. L’mvp? Sicuramente Giannelli. La gara di ritorno si giocherà quindi martedì 26 marzo, alle ore 18. Partita in diretta streaming e in esclusiva sulla piattaforma DAZN.

28,18€
disponibile
3 nuovo da 28,18€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 19 Aprile 2019 15:14

Segui il volley live e in esclusiva. Inizia il tuo mese gratuito su DAZN

Ultimo aggiornamento il 19 Aprile 2019 15:14

Trentino Volley, torneo in discesa

Il cammino di Trentino è iniziato ai sedicesimi di finale: un doppio 3-0 rifilato a Lausanne, prima di ritrovarsi agli ottavi contro Alpenvolleys Haching, superata complessivamente 6-1. Pochi patemi anche ai quarti contro Amriswil, doppio 3-0 anche qui. Tutto semplice in semifinale contro l’Olympiakos, battuto 3-0 e 3-1. Tutto decisamente molto facile fino alla gara di andata contro il Galatasaray, vinta 3-0 in casa. Ora il ritorno dovrebbe essere una formalità. Anche se coach Lorenzetti è cauto: “Il Galatasaray è stato spesso in difficoltà anche perché ha dovuto fare i conti con la stanchezza. Alla mia squadra faccio i complimenti per come abbiamo interpretato la gara, sono felice, ma non abbiamo ancora fatto nulla”.

Galatasaray, CEV Cup in salita: ora serve un miracolo

Anche il Galatasaray è partito dai sedicesimi di finale, doppio 3-0 contro l’HAOK Mladost. Lo Slovan Liberec è stato un avversario leggermente più duro, superato a fatica all’andata (3-2), ma più agevolmente al ritorno (3-0). Difficoltà aumentate ai quarti di finale: 3-1 al Lindemans Aals all’andata, poi ko per 3-2 al ritorno. In semifinale, contro il Kemerovo, è servito invece il golden set dopo i 3-1 all’andata e al ritorno: 10-15 per i turchi, che si sono così ritagliati un posto in finale, persa però all’andata 3-0 contro Trentino.