Combattere i crampi, i consigli per prevenirli

Combattere i crampi: l'incidente di Nicola Kuhn
Getty Images

Dopo le immagini drammatiche di Nicola Kuhn, alcune dritte per prevenire gli spasmi nel settore amatoriale

Combattere i crampi è diventata una prerogativa più evidente dopo le immagini piene di pathos di Nicola Kuhn, il campione di tennis collassato sul campo a Miami per colpa del dolore.

Attimi che hanno scosso gli spettatori e che nei giorni successivi hanno fatto il giro del mondo. Secondo la tesi ufficiale, a procurare il crollo del giocatore, la forte umidità atmosferica di Miami, lo sforzo contro un campione giovanissimo e potente come Zverev e un’insufficiente preparazione fisica al match. ‘Non sono tutti come Nadal’ ha commentato il campione nei giorni successivi all’episodio.

Di certo a questi livelli molto alti è necessario un allenamento preparatorio intenso e spesso integratori e bevande energetiche non possono bastare. La performance in campo deve essere preparata da un allenamento lungo, studiato nei minimi dettagli e pianificato con cura.

Ultimo aggiornamento il 20 Novembre 2019 13:45
1,09€
disponibile
1 nuovo da 1,09€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 20 Novembre 2019 13:45

Diversa è l’attività non professionistica, dove si possono prendere alcuni utili accorgimenti. Ecco quali sono.

LEGGI ANCHE: CRAMPI, COME SCONGIURARLI 

Combattere i crampi da sportivi amatoriali: i consigli

I crampi sono sostanzialmente degli spasmi che interessano i muscoli quando si contraggono involontariamente causando dolore nel corpo. Il muscolo si indurisce provocando un’acuta sensazione di irrigidimento e di sofferenza. Normalmente il dolore si allevia con l’allungamento ma se questo episodio accade durante un match, è difficile continuare a fare finta di nulla. Le temperature molto umide che fanno sudare oppure lo sforzo intenso aumentano il rischio di soffrire degli spasmi proprio perché il corpo si disidrata e va in carenza di sali minerali e potassio. E quindi la migliore arma resta la prevenzione.

Fondamentale è infatti preparare il corpo allo sforzo sia con esercizi di potenziamento che con un lungo lavoro di riscaldamento dei muscoli. Importante anche dotarsi di un abbigliamento leggero e traspirante e consumare molta frutta e verdura. Utili anche i massaggi ai polpacci o alle zone degli arti inferiori per scaldare i muscoli. Infine considerate sempre i vostri limiti e specialmente se fa molto caldo evitate di fare un’attività fisica molto intensa.