Le donne protagoniste del Main Event di Wrestlemania 35

WWE

Nella notte tra il 7 e l’8 aprile prossimi, Ronda Rousey, Charlotte Flair e Becky Lynch saranno le protagoniste di un momento epico per il mondo del combattimento e per la WWE tutta. Per la prima volta nella storia dell’evento a pagamento organizzato dalla World Wrestling Entertainment, infatti, il Main Event sarà tutto femminile. E coinvolgerà le tre lottatrici, che si scontreranno in un Triple Threat Match valido per Raw e SmackDown Women’s Championship insieme nella chiusura del Wrestlemania 35 in programma al MetLife Stadium di East Rutherford, nel New Jersey.

15,00€
non disponibile
Ebay.it

Ronda Rousey, Charlotte Flair e Becky Lynch per il Triple Threat

Dopo le difese del titolo degli scorsi mesi contro Sasha Banks e Ruby Riott, la campionessa femminile di Raw (Ronda Rousey, appunto) difenderà la corona contro due sportive di alto livello. La prima, Charlotte Flair, figlia del due volte Hall of Famer Ric Flair e sette volte campionessa femminile (oltre che ex giocatrice di Serie A di pallavolo, filantropa e attrice). La seconda, attuale Campionessa femminile di Raw e medaglia olimpica, è stata la prima donna a vincere la cintura in UFC e a essere introdotta nella Hall of Fame della UFC (oltre che attrice e autrice di best seller per il New York Times).

Leggi anche: MMA, un 2019 tutto da vivere con grandi fighter e sorprese

Il loro, per molti versi, sarà dunque l’incontro più atteso della serata. Un incontro nel quale non potranno esserci squalifiche e che si concluderà appena una delle tre dovesse schienare o sottomettere una delle avversarie. Tutti si aspettano la vittoria di Becky Lynch, prima donna di sempre a essere al top della WWE Power Rankings di ESPN, vincitrice della Royal Rumble Femminile del 2019, due volte campionessa femminile e Wrestler of the Year del 2018 secondo le giurie di Sports Illustrated e CBS Sports. Un curriculum che da solo giustificherebbe la scelta degli organizzatori, che si aspettano un grande ritorno di immagine e una audience da record per la trasmissione Live dell’evento sul WWE Network.

11,00€
disponibile
7 nuovo da 11,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 24 Ottobre 2019 04:21

Cosa attendersi da Wrestlemania 35

Un grande incontro, insomma, anche se non l’unico, sicuramente. Come da tradizione dello show più longevo e importante tra quelli del circuito, e soprattutto dei Big Four (insieme a Royal Rumble, SummerSlam e Survivor Series). Che però sta vivendo una edizione particolarmente turbolenta, e in costante evoluzione. Al limite del pesce d’aprile, nei giorni scorsi avevano iniziato a circolare voci sulla possibilità di un ulteriore cambiamento al programma della serata. E del Main Event in particolare! Ma in attesa di notizie ufficiali, restiamo ai fatti.

Leggi anche: Campioni di wrestling al cinema, è il momento di John Cena!

Che promettono una doppia Battle Royal iniziale per scaldare subito gli animi, con trenta uomini e trenta donne a scontrarsi – rispettivamente – nell’André the Giant Memorial e nel WrestleMania Women’s Battle. In attesa di incontri del calibro dello Universal Championship tra Brock Lesnar e Seth Rollins, del WWE Championship con Daniel Bryan e Kofi Kingston e dell’Intercontinental Championship tra Bobby Lashley e Finn Balor, che anticiperanno il Gran Finale. Attualmente i bookmaker sembrano scommettere sulla vittoria di Kingston – e Lynch (nel Triple Match, appunto) – confermando l’imprevedibilità dello Universal, con quote molto equilibrate (4/5 per Lesnar e 10/11 per Rollins).

20,70€
disponibile
5 nuovo da 20,62€
2 usato da 14,97€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 24 Ottobre 2019 04:21

La lotta femminile oggi, e domani

Per ora a vincere è sicuramente la storia, come detto. Grazie al Main Event ‘Winner Takes All’ e alla presenza di Asuka, Carmella, Naomi, Lana, Mandy Rose, Soya Deville, Nikki Cross, Dana Brooke, Ruby Riott, Liv Morgan, Sarah Logan, Mickie James, Zelina Vega che fanno di questo Wrestlemania 35 una edizione particolarmente femminile. Vale la pena ricordare che se a ottobre si era disputato il primo pay-per-view tutto al femminile in WWE – Evolution, visto da un palazzetto tutto esaurito e da milioni di spettatori sul WWE Network – già in WrestleMania 32 la WWE aveva istituito un nuovo titolo.

Leggi anche: Picchiaduro e donne guerriere nei prossimi videogame ‘Fighting’

Nel 2016, infatti, la Divas Division era stata ribattezzata Divisione Femminile, con in palio la cintura di Women’s Champion. Da quel momento, l’evoluzione delle donne in WWE ha preso le luci della ribalta, mostrando ottime storylines e un approfondito sviluppo dei personaggi, in grado di mostrare il loro carisma, le doti atletiche e lo star power.