Inzaghi aspetta il Chievo, vietato sbagliare per l’Europa

Inzaghi
Getty

Adesso è il momento di accelerare. La Lazio non ha sbagliato la partita contro l’Udinese: vincendo 2-0 il recupero, infatti, ha scavalcato il Torino portandosi al settimo posto, ma ad appena tre lunghezze dal quarto. Che significa qualificazione diretta alla Champions League. I ragazzi di Inzaghi ora riceveranno il Chievo, retrocesso matematicamente dopo il ko contro il Napoli. Vincere anche contro i clivensi potrebbe lanciare definitivamente i capitolini nella volata finale. La partita sarà trasmessa in diretta streaming su DAZN, alle ore 15 di sabato 20 aprile.

Segui Lazio-Chievo live e in esclusiva. Inizia il tuo mese gratuito su DAZN

Ultimo aggiornamento il 17 Luglio 2019 03:41

Inzaghi adesso vede il quarto posto

Recuperabile Radu, ancora non al meglio Marusic così come Correa che, però, dovrebbero riuscire a tornare arruolabile per domenica contro i clivensi. A disposizione Luis Alberto, scontato il turno di squalifica nel recupero con l’Udinese, pronto a partire titolare. Fermato per un turno Leiva dal Giudice Sportivo, chance per Badelj in regia.

In casa la Lazio ha perso sin qui tre gare, conquistando 31 punti in 16 giornate. Si tratta del quinto miglior rendimento interno del campionato. I tre stop davanti ai suoi tifosi sono arrivati comunque contro le big: 1-2 col Napoli, 0-3 con l’Inter e 1-2 contro la Juventus. Insomma, con le medio-piccole difficilmente sbaglia.

Ultimo aggiornamento il 17 Luglio 2019 03:41

Chievo senza più nulla da perdere

Torna Bani al centro della difesa, scivola in panchina Cesar. A centrocampo Leris in lotta con Kiyine per un posto, in avanti il giovane Vignato potrebbe essere confermato a discapito di Meggiorini.

Per quel che riguarda il rendimento esterno, il Chievo non ha mai vinto in trasferta, proprio come l’Empoli. Ha conquistato sei punti in 16 gare, solo i toscani hanno fatto peggio con cinque. Quello gialloblù è comunque l’attacco esterno più stitico, 9 reti. Pellissier e compagni però hanno la peggior difesa, gol subiti.