Benzema goleador, col Getafe per il secondo posto

Benzema
Getty

Dopo Lionel Messi, Karim Benzema. L’attaccante francese è il più prolifico dopo la Pulce, con 21 gol. Tre sono arrivati nel 3-0 contro l’Athletic Bilbao, che permette ai blancos di restare in corsa per chiudere al secondo posto. L’Atletico Madrid è lontano quattro punti e la capitale è al centro della prossima giornata di campionato. Il Real, infatti, sarà ospite del Getafe in un derby che per i padroni di casa assume un’importanza notevole. Il Getafe è quarto con 54 punti, in zona Champions League, con due lunghezze di vantaggio su Valencia e Siviglia. E proprio il Valencia affronterà l’Atletico al Wanda. La partita sarà trasmessa in diretta streaming su DAZN, alle ore 21:30 di giovedì 25 aprile.

Ultimo aggiornamento il 22 Ottobre 2019 20:26

Segui Getafe-Real Madrid live e in esclusiva. Inizia il tuo mese gratuito su DAZN

18,99€
disponibile
3 nuovo da 18,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 22 Ottobre 2019 20:26

Getafe, su punta sul fattore campo

Il Getafe ha il quinto miglior rendimento interno della Liga, con 31 punti conquistati in 16 giornate, frutto di 10 successi, un pareggio e cinque sconfitte. Nelle ultime cinque uscite casalinghe ha vinto quattro volte, perdendo solo contro il Leganes. Ha la terza miglior difesa interna con appena 11 reti al passivo, solo l’Atletico Madrid (7) e il Valencia (10) hanno fatto meglio. Ma segna poco: 24 reti, delle prime sei solo il Valencia con 21 ha fatto peggio. In campionato, nel 2019, davanti ai suoi tifosi ha perso solamente contro il Barcellona e il Leganes, vincendo le altre sei gare.

Benzema il “nuovo” Ronaldo

Karim Benzema ha preso sulle spalle il Real Madrid per tutta la stagione. Lo dimostrano le 21 reti segnate in campionato. Sono mancati i gol degli altri attaccanti, se si pensa che il secondo miglior marcatore è Gareth Bale, fermo a 8 centri. Troppo pochi anche per il secondo posto in campionato, distante quattro punti. Stagione tormentata per le merengues, fuori dalla Champions e dalla lotta per il titolo. Lopetegui e Solari non sono riusciti a far dimenticare Cr7 e Zidane. Ora Zizou è tornato e questo finale di stagione servirà per gettare le basi della ricostruzione.