Dopo la Lottery, quali promesse nell’NBA Draft di giugno

Kevin C. Cox/Getty Images

Dopo la clamorosa rimonta subita nella Finale di Conference, la delusione è massima per i tifosi dei Milwaukee Bucks. Soprattutto in vista del Draft del 20 giugno prossimo, nel quale le franchigie NBA potranno ingaggiare le nuove promesse provenienti dai college. Sconfitti per 4-2 dai Toronto Raptors, dopo essere andati in doppio vantaggio, per i cervi del Winsconsin si annuncia un presente da spettatori e un futuro quantomeno complicato. Secondo l’ordine emerso dalla Lottery del 14 maggio scorso, infatti, la dominatrice della scorsa Regular Season sarà l’ultima a poter scegliere.

Leggi anche: Drammi sportivi e verdetti, nell’NBA siamo alle Finals di Conference

Raptors e Warriors a parte, l’attenzione di tutti gli altri in questo momento si concentra dunque sulla serata che si terrà al Barclays Center di Brooklyn dalla quale emergeranno i roster della stagione 2019-2020 delle trenta squadre della Lega professionistica di Basket statunitense. E su alcuni nomi, diventati sempre più caldi dopo il sorteggio di due settimane fa e i successivi accordi tra i team.

15,26€
15,39
disponibile
4 nuovo da 14,44€
1 usato da 11,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 19 Agosto 2019 03:42

Le star del Draft Day 2019

In primis quello di Zion Williamson, stella di Duke che nonostante la mancanza di un agente e di un contratto di sponsorizzazione da subito è stato investito del titolo di star del Draft 2019. Salvo sorprese, se lo accaparreranno i New Orleans Pelicans, che potranno scegliere prima degli altri pretendenti, i Memphis Grizzlies. I quali, in compenso, potranno consolarsi con Ja Morant, playmaker di Murray State dal grande potenziale.

Su Sport.it tutte le migliori notizie di Basket

Alle loro spalle, sull’ideale podio dei giovani più “attenzionati” (come si suole dire ultimamente), l’altro prodotto di Duke R.J. Barrett, sul quale puntano i New York Knicks. Che al secondo giro sperano di portare al Madison Square Garden anche il fenomeno di 231 centimetri Tacko Fall di UCF. I newyorkesi sono in cerca di rifondazione, come i Los Angeles Lakers che da quarti potranno assicurarsi il versatile De’Andre Hunter di Virginia.

Ultimo aggiornamento il 19 Agosto 2019 03:42

Scommesse, attese, sorprese…

Quinti, i Cleveland Cavaliers, che dovrebbero andare sulla guardia di Texas Tech Jarrett Culver. I campioni 2016 sono riuscita a guadagnarsi più possibilità di scelta grazie al trading di Kyle Korver, George Hill, Alec Burks e Rodney Hood, e ora punta a trovare chi affiancare alle rising star Cedi Osman e Collin Sexton per a sperare nel bis. Ma più di loro, e di tutti, saranno Atlanta Hawks, Philadelphia 76ers e Boston Celtics a a poter fare ‘la spesa’ al Draft.

Leggi anche: Final Four NCAA, l’italiano Davide Moretti è già nella storia

Ad aprofittarne soprattutto Atlanta – dove dovrebbe arrivare Car Reddish (Duke) e Jaxson Hayes (Texas) – e Boston. Ma se Nassir Little (North Carolina), Talen Horton-Tucker (Iowa State) e PJ Washington (Kentucky) potrebbero essere degli interessanti nuovi Celtics, siam curiosi di vedere Tyler Herro (Kentucky) a Philadelphia. E soprattutto chi sceglierà – se lo faranno – altre possibili sorprese indicate dagli esperti, ma meno citate, come Nicolas Claxton (forse agli Spurs), Luka Samanic, Jalen Lecque, Terence Davis e Jaylen Nowell.

L’ordine dell’NBA Draft 2019

1º giro

1 New Orleans Pelicans
2 Memphis Grizzlies
3 N.Y. Knicks
4 L.A. Lakers
5 Cleveland Cavaliers
6 Phoenix Suns
7 Chicago Bulls
8 Atlanta Hawks
9 Washington Wizards
10 Atlanta Hawks
11 Minnesota Timberwolves
12 Charlotte Hornets
13 Miami Heat
14 Boston Celtics
15 Detroit Pistons
16 Orlando Magic
17 Brooklyn Nets
18 Indiana Pacers
19 San Antonio Spurs
20 Boston Celtics
21 Oklahoma Thunder
22 Boston Celtics
23 Utah Jazz
24 Philadelphia 76ers
25 Portland T. Blazers
26 Cleveland Cavaliers
27 Brooklyn Nets
28 Golden St. Warriors
29 San Antonio Spurs
30 Milwaukee Bucks

2º giro

31 Brooklyn Nets
32 Phoenix Suns
33 Philadelphia 76ers
34 Philadelphia 76ers
35 Atlanta Hawks
36 Charlotte Hornets
37 Dallas Mavericks
38 Chicago Bulls
39 New Orleans Pelicans
40 Sacramento Kings
41 Atlanta Hawks
42 Philadelphia 76ers
43 Minnesota Timberwolves
44 Atlanta Hawks
45 Detroit Pistons
46 Orlando Magic
47 Sacramento Kings
48 L.A. Clippers
49 San Antonio Spurs
50 Indiana Pacers
51 Boston Celtics
52 Charlotte Hornets
53 Utah Jazz
54 Philadelphia 76ers
55 N.Y. Knicks
56 L.A. Clippers
57 New Orleans Pelicans
58 Golden St. Warriors
59 Toronto Raptors
60 Sacramento Kings