Nations League femminile, a che punto siamo

nations league
Photo by Takashi Aoyama/Getty Images

Entrato nel vivo il torneo internazionale, con un’ottima partenza per le azzurre

Ottima partenza per le azzurre impegnate nel Nations League di volley femminile. Conclusa la prima settimana della manifestazione internazionale, giocata in Polonia, comincia da domani 28 maggio il secondo round, che si disputerà su territorio italiano. La Zoppas Arena di Conegliano, palasport di casa della squadra campione d’Italia, ospiterà i match tra la nazionale azzurra e la Repubblica Dominicana (28 maggio, ore 20), quindi gli USA (29 maggio, ore 20), e contro la Serbia (30 maggio, ore 20).

Ultimo aggiornamento il 14 Ottobre 2019 10:12

Nations League, i risultati ad oggi

È soprattutto quello con la Serbia l’incontro su cui sono puntati gli occhi del mondo sportivo. Quando la squadra di Mazzanti affronterà la vincitrice del Mondiale del Giappone in una sorta di ‘riedizione’ della finale. Un match che già si preannuncia al cardiopalma. E su cui le speranze non mancano, visto il testa a testa di Yokohama e la partenza con qualche intoppo delle serbe (sconfitte dalla Turchia con un notevole 3-0). Le turche sono al momento vincitrici di tutti i match giocati – oltre la Serbia, la Corea del Sud e l’Olanda- con un punteggio che le mette provvisoriamente prime in classifica. Occhi puntati anche sugli USA, ad oggi vincitori delle tre partite contro Belgio, Giappone e Bulgaria, seconde nella classifica provvisoria.

Ultimo aggiornamento il 14 Ottobre 2019 10:12

Nel frattempo, le prime tre partite giocate dalla formazione italiana sono state un successo, piazzando le azzurre ad un provvisorio terzo posto. Un ottimo 3-2 contro la Polonia, un eccellente 3-0 contro la Thailandia, e un altro 3-0 contro la Germania. La tappa italiana della manifestazione sarà la prima ufficiale su territorio nostrano da quando le azzurre sono vice campionesse del mondo. La formazione messa in campo da Mazzanti conferma quasi totalmente le scelte del mondiale e delle finali di scudetto: Miriam Sylla, Cristina Chirichella, Monica De Gennaro, Paola Egonu, Anna Danesi.