Come scegliere la racchetta da tennis, tutte le dritte per le donne

Scegliere racchetta da tennis
Istock

L’attrezzo giusto può far uscire fuori il ‘female touch’ in campo

Qui non si tratta di fare ghetti tra uomini e donne nel tennis, ma di parlare di differenze. Perché quando queste ultime ci sono, nei corpi, nelle stature, nella maniera di giocare, capirle significa poter fornire a ogni giocatore una chiave per stare meglio in campo. Così, dal nostro punto di vista laico, esistono criteri generali per indicare delle racchette per donne, come esistono per gli uomini e infine per i bambini. Oggi parleremo però di donne e di quali possono essere i consigli per scegliere un accessorio che le faccia ruggire in campo quando giocano a un livello base. Ecco i nostri consigli per voi.

LEGGI ANCHE: Come scegliere la racchetta per i più piccoli. Niente panico

Come scegliere la racchetta da tennis: i consigli per le giocatrici

Peso, livello di gioco, ampiezza piatto corde, colore. Questi sono i parametri fondamentali ai quali guardare quando si sceglie un accessorio del genere. Partendo dal peso, considerate che mediamente una racchetta per donna rimane su meno di 300 grammi di peso. Una racchetta leggera permette all’accessorio di non essere troppo pesante e quindi di non richiedere troppo sforzo per portare a chiusura lo swing. Infatti tutta la sequenza del movimento, dall’apertura, all’impatto, allo spin, risulterà facilitato dal peso leggero della racchetta. Attenzione però, una racchetta ‘light’ è anche una racchetta meno stabile quando si colpisce. Quindi una giocatrice molto potente potrebbe per esempio trovarsi meglio con un attrezzo che nell’ampia pesantezza trova anche maggiore stabilità. Di conseguenza attenzione al punto di bilanciamento tra potenza e controllo.

Il piatto corde: la dimensione giusta

Passando invece al piatto corde, considerando il livello da principiante di chi gioca, è prioritario mantenersi su un ovale di circa 100, 102 pollici. Più ampio è il piatto corde più sarà semplice colpire bene la palla nel corretto sweetspot (area utile per colpire). Sulla lunghezza, vi consigliamo di stare entro i 68 cm perché una racchetta lunga implica anche un maggiore sforzo per manovrarla. Per quanto riguarda invece il colore, ricordate che su questo punto potete veramente usare la fantasia. Scegliendo magari di puntare su colori ‘tipicamente’ femminili, come il rosa, il fucsia, o il viola, visto che l’offerta del mercato in quanto a design è ampia, oppure optando per tinte più neutre. Questo dipende dal ‘female touch’ che amate dare al vostro accessorio preferito e funzionale e dalla maniera in cui esprimete la vostra identità nel tennis. Un parametro per il quale vale solo un principio: libere tutte.