Modena Cento Ore, la nuova edizione al via il 4 giugno

Modena Cento Ore
http://www.modenacentooreclassic.it/

Modena Cento ore: “La vita è una gara di corsa. Tutto il resto è attesa”

Parlava così Steve McQueen, è questa dunque la frase scelta come motto della nuova edizione della Modena Cento Ore. Un mix tra rally e velocità in circuito con protagoniste auto storiche e piloti in arrivo da tutto il mondo.

Appuntamento dunque dal 4 al 9 giugno 2019 lungo un percorso che attraversa l’Italia da est a ovest. Quattro giorni di sfide sulle più belle strade di Emilia-Romagna e Toscana: da Rimini a Firenze, da Forte dei Marmi a Modena, con arrivo finale in Piazza Grande.

Guarda anche: Ford v. Ferrari, la macchina più veloce al mondo in un film con Christian Bale e Matt Damon

56,59€
disponibile
1 nuovo da 56,59€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 17 Giugno 2019 09:42

Le gare e la sezione “regolarità”

Tre le gare in pista sui circuiti di Imola, Mugello, e Misano dove si disputerà una corsa in notturna. Undici, invece, le gare in salita su strade chiuse al traffico e una super prova speciale nell’autodromo di Modena. E dunque un mix tra rally e velocità in circuito.

Allo stesso modo è prevista una sezione “regolarità”, ovvero stesso programma e meno agonismo per chi preferisce godersi il piacere del viaggio. Dunque solo giri cronometrati in pista e prove di media sempre su strada chiusa al traffico.

Il percorso 2019

Dopo essere rimaste esposte il 4 giugno nel Parco Fellini di Rimini, le auto della Modena Cento Ore partiranno mercoledì 5 giugno. Attraverseranno dunque San Marino, le strade della Cronoscalata dello Spino, Bibbiena e Anghiari, per giungere ad Arezzo in Piazza Grande. Passando poi per Chiusi della Verna e il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, arriveranno al Misano World Circuit Marco Simoncelli, dove a partire dalle 19.30 si sfideranno in pista in una spettacolare gara in notturna.

Giovedì 6 giugno, la seconda giornata partirà alle 10 con una gara in pista nell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Gli equipaggi si dirigeranno poi verso Imola dove sosteranno per il pranzo alla Rocca Sforzesca, attraverseranno inoltre le strade e i passi del Mugello, e arriveranno a Firenze in Piazza Ognissanti.

Il 7 giugno ci si trasferirà all’Autodromo Internazionale del Mugello per una gara in pista a partire dalle 9.00. Dopo le prove speciali sui passi appenninici, giungeranno per il pranzo a Montecatini Terme e si dirigeranno poi verso la Garfagnana e Forte dei Marmi. Sabato 8 giugno, la quarta ed ultima tappa, partirà da Forte dei Marmi e, attraverso il Passo dell’Abetone, raggiungerà l’Emilia per concludersi a Modena, cuore della ‘Motor Valley’. Le auto si sfideranno nell’Autodromo di Modena per una super prova speciale e giungeranno in Piazza Grande, dove il pubblico potrà ammirare l’arrivo finale delle splendide vetture al cospetto della Ghirlandina.

Guarda anche: Evoke 6061, quando arriverà la moto elettrica che si ricarica in 15 minuti?

Anche per l’edizione 2019 Blackfin, il marchio di occhiali in titanio made in Italy, sarà partner ufficiale della manifestazione e fornirà ai piloti un paio di occhiali da sole da utilizzare in gara e nel tempo libero. Si tratta dunque del modello Ventura, un caravan moderno, con doppio ponte di ispirazione retrò; un modello che unisce tecnicità e design, un emblema del DNA Blackfin.

349,00€
disponibile
1 nuovo da 349,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 17 Giugno 2019 09:42

I numeri della Modena Cento Ore

107 le vetture iscritte, di cui 67 nella sezione velocità e 40 in quella regolarità.
14 le Nazioni rappresentate dai 214 partecipanti provenienti da tutto il mondo: Gran Bretagna, Germania, Svizzera e altri Paesi dell’Europa, e inoltre Stati Uniti, Canada e Nuova Zelanda.
23 le case automobilistiche presenti, con una rappresentanza equilibrata di Italiane
(Ferrari e Alfa Romeo), Inglesi (Jaguar, Lotus, Ford), Tedesche (Porsche, MercedesBenz e BMW), e Americane (AC Shelby Cobra, Ford e Chevrolet).
11 prove speciali su strada chiusa, 3 GP e 1 super prova speciale, per la sezione velocità.
11 prove di media e 12 prove cronometrate per la sezione regolarità.
4 città arrivo di tappa.
1.000 km di gara in 4 giorni di guida.
96% la percentuale di partecipanti stranieri.
20% dei partecipanti sono le donne in gara.
0 le emissioni residue di C02.
– Oltre 600 persone coinvolte a vario titolo nell’evento.

Per saperne di più visita il sito ufficiale