La ex n.1 Garbiñe Muguruza si consola con la copertina di Cosmopolitan

PHILIPPE LOPEZ/AFP/Getty Images

Sempre più, al circuito del grande tennis si richiede di assicurare una certa dose di spettacolo. E poco importa se questo avvenga grazie agli exploit sportivi dei suoi campioni o a quelli mediatici dei personaggi che crea. Quando poi le due anime coincidono in un’unica figura, il gioco è fatto! Come nel caso della ex n.1 spagnola di origini venezuelane Garbiñe Muguruza che, tra un torneo e l’altro, vediamo dominare la copertina dell’ultimo numero della celebre rivista Cosmopolitan.

disponibile
1 nuovo da 0,00
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 7 Dicembre 2019 05:18

Garbiñe sul campo, da Roma a Parigi

Dopo la sconfitta subita da Viktoryja Azaranka agli ottavi degli Internazionali d’Italia, il Roland Garros sembrava l’occasione perfetta per rialzare le proprie azioni. Soprattutto dopo aver vinto il torneo nel 2016 e dover risalire la classifica ATP, che oggi la vede ‘solo’ al diciannovesimo posto. A Parigi ha appena superato il terzo turno, infliggendo un doppio 6-3 alla ucraina Elina Svitolina, ma nell’attesa dei prossimi incontri i suoi fan potranno godersi le confidenze che riempiono le pagine dell’edizione spagnola del femminile.

Leggi anche: Come scegliere la racchetta da tennis, tutte le dritte per le donne

Le rivelazioni di Cosmopolitan

“Lavorando molto duro, tutto è possibile” racconta la tennista, che ricorda di aver espresso sempre lo stesso desiderio al soffiare sulle candeline della torta di compleanno: “essere la migliore”. Ovviamente sul campo da tennis. E per farlo è servito tanto impegno: “dimenticate che le sportive siano delle superdonne. Non sono nata così, a questo livello si arriva lavorando tutti i giorni”. “Voglio essere la migliore. Voglio il trofeo – continua. – Ma non vivo in tensione tutta la giornata. Sul campo esce il mostro che ho dentro, ma poi se ne va”.

Leggi anche: Serena Williams style, dall’intimo in evidenza alle stampe leopardate

Si considera una “superprivilegiata“, ma anche per aver potuto imparare disciplina, lavoro, pazienza e fiducia in sé stessi grazie allo sport. Uno sport che la fa sentire libera, di sentirsi padrona delle proprie possibilità prima di tutto. “A volte si vince, altre si perde – dice. – Ma il mio obiettivo è sempre di essere tra le top player”. Come quando ha battuo Serena Williams in finale vincendo il Roland Garros. Uno dei suoi miti di infanzia, insieme alla sorella Venus.

Ultimo aggiornamento il 7 Dicembre 2019 05:18

Una star scomoda… e sexy

“Penso che si possa essere allo stesso tempo sportiva e civetta – confessa parlando della sua passione per la moda. – Io stessa realizzo alcuni disegni. Mi piace essere carina quando gioco, mi fa sentire meglio”. Per la gioia dei suoi fan, in visibilio per le foto più hot della sportiva. Su tutte quelle particolarmente ‘rivelatrici’, rubate durante la finale del 2016 o al Pan Pacific Open.

Leggi anche: Maria Sharapova punta al ritorno, su Instagram il durissimo allenamento

“Se sei una giocatrice bella e hai successo ti considerano una sex symbol, aveva detto l’anno scorso, evitando di entrare troppo nel dettaglio. Come aveva fatto nel 2015, intervistata da El Pais, esagerando con la sincerità: “Per i ragazzi è diverso, sono molto amici, ma le ragazze… ci odiamo tutte. Letteralmente. E chi dice il contrario mente. Siamo molto competitive… Quando partecipiamo ad eventi prima dei tornei la verità è che non ho con cui parlare”.