Massaggio fitness fai da te, gli attrezzi per rilassare il corpo

Massaggio fitness
Istock

I roller speciali per praticare una sessione di rilassamento e di ginnastica passiva senza l’aiuto di un fisioterapista

Il massaggio fitness è sì sinonimo di relax ma anche di ginnastica posturale passiva. La ginnastica posturale fa benissimo, così come tutti quegli esercizi che permettono al corpo di allinearsi e di tonificare zone della muscolatura profonda che ci aiutano a stare dritti dalla testa ai piedi. Ma non sempre, e questa è una realtà, si hanno a disposizione esperti pronti a sistemarci gli addominali e la schiena da vicino.

Così arriva in aiuto l’auto-fitness e soprattutto una ginnastica domestica che fa bene e che grazie agli accessori riesce a colpire proprio i punti più importanti di una buona ginnastica. Così le tensioni si sciolgono, il corpo si rilassa e anche la mente ringrazia. E il segreto, come vedremo, sta nella capacità dei piccoli attrezzi di raggiungere le parti del corpo più difficili da sciogliere. Questo tipo di allenamento serve anche a prendere coscienza passiva della muscolatura; per sentirla e capire come lavora.

Ultimo aggiornamento il 21 Luglio 2019 01:53
Ultimo aggiornamento il 21 Luglio 2019 01:53

LEGGI ANCHE: La zumba di Elettra Lamborghini che piace ad appassionati e star

Massaggio fitness: il piacere del dome e dell’infinity roller

Partiamo da un attrezzo come il dome, cupola in inglese, accessorio disponibile in varie misure e spesso dotato di superfici rotonde o leggermente appuntite. Il dome serve per fare un massaggio cervicale e alla testa e toccare una parte del corpo spesso molto innervata e di sovente contratta per motivi legati allo stress e alla postura.

Una volta collocato il dome sotto la testa, da una posizione sdraiata, effettuate delle piccole rotazioni della testa a destra e sinistra. E permettendo agli spuntoni di massaggiare questa zona. Altro attrezzo utile è l’infinity roller, un roller formato da due sfere unite. Con questo roller, un po’ diverso dal classico tubo sferico, si riescono a toccare zone della schiena spesso irraggiungibili. Qui farete lavorare la zona delle scapole. Per fare un buon allenamento mettetelo sotto la schiena e da sdraiati andate avanti e indietro in modo che eserciti una leggera pressione proprio in quella zona ‘difficile’. Se necessario aprite il petto e respirate profondamente.

Insomma, grazie alla formula degli accessori pensati per l’auto-massaggio, sarà facile dedicarsi un momento di relax a fine giornata utile anche a migliorare anche la postura.