Fitness olistico, come funziona la ginnastica per corpo e mente

Fitness olistico
Istock

Oltre i muscoli c’è di più; come ritrovare la calma e lavorare sulla parte emotiva

Vero che ce lo sentiamo spesso ripetere come un mantra. Corpo e mente nella ginnastica, di qualunque tipo, vanno e camminano di pari passo. Ma se esistesse un tipo di allenamento ancora più efficace per portare avanti questa idea? Un training ancora più mirato per far combaciare pensieri e muscoli? Per questo esiste il fitness olistico.

Insieme di discipline che prevedono non solo concentrazione sui muscoli, da cui può derivare un beneficio anche per la mente, ma esercizi particolarmente focalizzati a rilassarsi. Inoltre l’OLIT, questo l’acronimo, ha tra i suoi obiettivi anche il lavoro sulla parte emotiva.

Ultimo aggiornamento il 25 Giugno 2022 00:18

Nella ginnastica olistica tutto ciò che è simbolico e che si ispira a sentimenti, metafore, stati d’animo, trova posto in sincronia con le azioni del corpo. Alcuni l’hanno definita l’incontro tra cultura orientale e bisogno occidentale di correre. Alcune pratiche sono antiche, altre recenti, come quelle presentate al Rimini Wellness qualche settimana fa. Tra le nuove il Bowspring, terapia posturale che libera dal dolore e il Pilates Ballet Barre che copia i movimenti della danza per stare bene.

Scoprite con noi quali altre discipline possono riconciliarvi facilmente con il mondo.

LEGGI ANCHE: Pound, l’allenamento da ‘batterista’ per braccia toniche

Fitness olistico: le discipline per provarlo

Lo yogilates e il piloga sono due discipline che fondono le caratteristiche di concentrazione dello yoga a quelle più spiccatamente fisiche del pilates. Parliamo di un’attività psicofisica completa dove stress e ansia abbandonano la mente man mano che si procede con le figure, gli esercizi e la respirazione.

Un altro esempio di fitness olistico sono le arti marziali. Per eseguire tutte le mosse di queste discipline è importante infatti trovare la calma e la rilassatezza necessaria non solo nei muscoli ma soprattutto all’interno del proprio Io. Tanto che queste attività spesso vanno al di là dello sport e trasformano la persona che le pratica nel profondo.

Ancora abbiamo il BodyFly. Attività sviluppata sui cinque elementi della medicina tradizionale cinese: acqua, fuoco, legno, metallo e terra. Si pratica senza calzature e con abiti aderenti ed eseguendo posizioni che si ispirano al volo degli uccelli.

Infine la ginnastica mirata come quella riservata allo yoga facciale che coinvolge la respirazione e la fluidità dei muscoli impiegati nelle espressioni di tutti i giorni. Insomma perché non provare?