Perché la palla da rugby è ovale?

palla ovale
istockphotos

Alcune curiosità su questo pallone dalla forma strana

La sua forma è così inusuale che a volta si definisce il rugby stesso lo sport della ‘palla ovale’. Ma, in effetti, perché il pallone da rugby e da football hanno questa forma? Non sarebbe certo stato impossibile giocare con un pallone tondo. È vero che la possibilità di presa è più facile con questa forma ovoidale leggermente appuntita, ma non è per questo che il pallone da rugby non è sferico. La storia della palla ovale è più curiosa, e il suo principio precede persino quello del rugby stesso.

26,10€
disponibile
5 nuovo da 26,09€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 14 Ottobre 2019 10:42

Palla ovale, la curiosa storia

La forma oblunga agevola il possesso della palla, i passaggi, la presa. Ma non è per questo che la palla ovale è allungata. Perché quando è stata inventata, il rugby e il football non esistevano nemmeno. Esisteva però il calcio: nella prima metà dell’Ottocento, un calzolaio britannico, William Gilbert, cominciò a realizzare dei palloni da calcio per la scuola della cittadina di Rugby. Lo stesso fece il suo ‘concorrente’ principale, Richard Lindon. Entrambi utilizzavano una tecnica particolare, ovvero lavoravano la vescica di maiale per farla diventare robusta e trasformarla in un pallone ricoprendola di cuoio. Naturalmente la vescica di maiale non permetteva di ottenere una forma perfettamente tonda, ma oblunga.

16,78€
disponibile
5 nuovo da 16,78€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 14 Ottobre 2019 10:42

Senza saperlo, nella loro concorrenza, stavano ‘inventando’ il simbolo di quello che di lì a poco diventerà uno sport ufficiale, il rugby. Per alcuni anni tuttavia, quelli di Gilbert furono palloni da calcio, dalla forma strana certo, ma gli unici che le tecniche dell’epoca potessero garantire. Un pallone tuttavia facilmente usurabile, e che richiese numerosi interventi prima di diventare solido e resistente. Nel frattempo, si era cominciato a praticare questo sport in cui il pallone si calciava, ma si portava anche in mano: ecco che la palla oblunga si rivelò perfetta per la nuova disciplina. Nel 1892 la Rugby Football Union approvò ufficialmente l’uso della palla ovale, ancora oggi icona. Oltretutto, è rimasto un’icona anche il marchio Gilbert.